venerdì, settembre 07, 2007

DOMANDE SCOMODE PER LA SINISTRA.




"Sarebbe interessante chiedere a questa sinistra cosa effettivamente intenda per solidarietà, nel momento in cui la considera minacciata dalla richiesta di legalità.

Che senso può avere il denunciare le attività sociali della Chiesa, per via dell’Ici, se non quello di fiaccare la prima fonte generatrice di solidarietà e di welfare? Che senso ha far proclami di vicinanza agli ultimi, quando un giorno sì e l’altro pure, si attenta all’identità della famiglia e alla sua sopravvivenza? Che senso ha farsi paladini dei miseri, quando sul versante dell’etica, embrione, anziani, malati terminali vengono sacrificati sull’altare dell’efficientismo, come degli oggetti di mercato?"




Bruno Fasani



10 Commenti:

Anonymous l'altra rossa ha detto...

Ciao Salo,ho detto che ti avrei chiesto un commento sul blog "IL CAMPER" nel post sulle primarie Americane.La titolare del Blog è Lontana,italiana in Canada.(Ci arrivi bene dal Blog roll di Bobo).

9:31 AM  
Blogger Salo ha detto...

Arrivo...

11:39 AM  
Blogger Angelo ha detto...

Beh però non vedo perchè la chiesa non debba pagare l'ICI su un sacco di fabbricati che non hanno nulla a che vedere con i luoghi di culto...

e poi fossero nello stato del vaticano, no solo a Roma città ce ne sono un casino...

3:16 PM  
Blogger Salo ha detto...

Angelo, tutto parte dalle falsità scritte e dette dalla Sinistra: infatti la legge non dice che la Chiesa cattolica è esentata sempre dal pagar l'ICI: in realtà la legge si limita ad esentare dal pagamento dell'ICI quelle strutture che svolgono gratuitamente ruoli sociali, come le mense per i poveri, i ricoveri, i centri di solidarietà. Inoltre non è solo la Chiesa cattolica ad essere esentata, ma anche molte altre associazioni religiose e non.
Chiarito questo, credo che anche tu sarai d'accordo con me nel dire che chi fa del bene gratuitamente, senza scopo di lucro, andando a coprire le falle del sistema statale, va aiutato ed incentivato, anche fiscalmente.
Quindi gli attacchi della Sinistra alla Chiesa, in questo caso come in molti altri, sono costruiti ad arte su falsità, partono da un pregiudizio anticattolico e vanno contro quella stessa solidarietà di cui proprio la Sinistra si riempie la bocca.

1:49 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

queste sarebbero delle domande molto petinenti da rivolgere a prodi o a veltroni. sarebbe curioso ascoltare ciò che avrebbero da dire in merito.

@ angelo: hai ragione, molti fabbricati non hanno a che fare con luoghi di culto. ma se sei mai passato di fronte a uno di questi "caseggiati che non hanno a che fare col culto"...beh ti sarai accorto che sono adibii a mense per anziani, senza-tetto e poveri, come anche salo ti ha detto.
c'è poco da attaccare la chiesa, che con ben pochi proclami è da molto molto tempo la colonna portante del volontariato e della solidarietà in italia e non solo. se il governo prodi ha bisogno di altri soldi...che si taglino lo stipendio.

2:20 PM  
Blogger Angelo ha detto...

fidati che non è proprio così, so da fonti certe che ci sono certi fabbricati che se fossero di proprietà di persone qualsiasi l'ICI la dovrebbero pagare eccome...

3:41 PM  
Blogger Salo ha detto...

Angelo, e io ti dico per certo che se al posto della Chiesa queste agevolazioni le avesse una qualsiasi altra associazione nessuno avrebbe nulla da ridire: siamo alle solite, in Italia il partito dei laicisti intolleranti è pronto a tutto pur di attaccare Chiesa e cattolici, anche a togliere un tetto dalla testa dei poveri e dei bisognosi.
Molto triste.
Comunque, ribadisco che la legge in questione non vale solo per la Chiesa cattolica, ma per molte altre associazioni religiose e non (ovviamente più piccole): tale legge però giustamente riguarda solo i fabbricati adibiti a scopi di solidarietà gratuita senza fini di lucro.

7:43 PM  
Blogger Salo ha detto...

Andrea, credo che avrebbero qualche difficoltà a rispondere...anzi, dato che si contraddicono da soli, aggraverebbero la loro già pietosa posizione sull'argomento.
La solidarietà sono bravi solo a sbandierarla, o a strumentalizzarla per difendere i delinquenti...

7:46 PM  
Blogger Angelo ha detto...

Lo so che ci sono anche altre associazioni che hanno le stesse agevolazioni ed infatti non è giusto neanche in quel caso, perchè ripeto molti fabbricati non centrano proprio nulla con mense e dormitori.

11:50 PM  
Blogger Salo ha detto...

Angelo, i fabbricati che non c'entrano nulla con mense e dormitori , cioè che non svolgono ruolo sociale, le tasse dovrebbero pagarle. Se davero così non avviene è per inadempienza degli uffici del Fisco. E se davvero così non avviene, sono d'accordo con te.
Ma gli attacchi di questi giorni alla Chiesa si rivolgono anche contro le tantissime strutture di impatto sociale, senza scopo di lucro, che ogni giorno aiutano gli ultimi e i dimenticati: ecco, questo è l'attacco che reputo assurdo e originato da un pregiudizio anticattolico.

1:39 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page