domenica, agosto 26, 2007


La Vittoria dei FATTI!






A soli tre mesi dalla sua vittoria, Nicolas Sarkozy ha già dimostrato di essere un politico moderno, pragmatico e coraggioso.
Le sue iniziative, sia di politica interna sia sullo scacchiere internazionale, hanno sorpreso positivamente anche me. Sarkozy sta davvero mantenendo tutti gli impegni presi in campagna elettorale e in breve tempo sta riportando la Francia ad essere protagonista diplomatica in ogni angolo del mondo.
Giordano Guerri, in un ottimo editoriale, ha sintetizzato alcuni degli elementi caratteristici della condotta politica del nuovo presidente francese: basta fossilizzarsi sugli schieramenti e i pregiudizi, nuove collaborazioni in base ai meriti e alle capacità anche con esponenti dell'altra sponda politica e con tecnici addirittura esteri, per il bene dei cittadini e al fine di conseguire i risultati migliori, non la facciata più brillante!
Un altro articolo che vi consiglio è questo, che trovate sull' "Occidentale", in cui si tratteggia uno dei tanti ambiti in cui si sta muovendo in maniera nuova la diplomazia francese sotto Sarkozy: l'Iraq. Ma non bisogna dimenticare che in questi pochi mesi l'impegno di Sarkozy è stato fondamentale anche per risolvere grane come quella delle infermiere in Libia, ma anche problemi decennali come il genocidio dimenticato (dai pacifinti in primis) in Darfur.









Salo




9 Commenti:

Blogger Ueuè ha detto...

Beh, io,quando ha vinto le elezioni, gli ho dedicato un post satirico intitolato "Richiesta di colonizzazione" che è stato anche pescato nel Web.
Mi piace Sarkozy, mi piace la sua linea politica, mi piace come uomo che onora i propri impegni. E mi piace moltissimo il fatto che, da vero uomo, si faccia mettere sotto da quella tosta di sua moglie.

12:58 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ueuè, i motivi per cui lo ammiri combaciano con i miei...a parte l'ultimo ;)

6:38 PM  
Blogger Ueuè ha detto...

Era evidente!

10:18 PM  
Anonymous Blocco ha detto...

Ma la vittoria dei fatti... nel senso che erano tutti fumati???? ;)

11:53 AM  
Blogger Salo ha detto...

No Blocco :)
Nel senso che Sarkozy è l'unico politico europeo che interpreta le necessità della gente ed AGISCE invece di parlare a vuoto.

12:06 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

..e secondo voi una "smelenza" come l'altra candidata avrebbe otenuto lo stesso rispetto e successo in politica estera (ma anche interna)??
sarkozy è un eccellente presidente, tra i migliori in europa..e lo sarebbe ancora di più se non volesse le unioni gay come ha lasciato intendere.

1:15 PM  
Blogger Salo ha detto...

Andrea, purtroppo Sarkozy deve comunque avere a che fare con un'ambiente politico, quello francese, messo peggio del nostro dal punto di vista della battaglia tra sana laicità ed esiziale laicismo.

6:12 PM  
Blogger Tolomeo da Lucca ha detto...

Ma sei convito davvero che sia messo peggio del nostro quanto a relativismo? Credo che anche noi siamo sulla stessa loro brutta china,con la differenza che ci manca uno Stato,s'è persa una Nazione e la Patria è morta l'8 settembre 1943. Trovo che siamo noi messi peggio di loro,perchè non abbiamo strumenti per difenderci e reagire,salvo forse la Chiesa. Ma ti doamando : vorrà la Chiesa salvare l'Italai? quella di base mi pare proprio di no.

10:48 PM  
Blogger Salo ha detto...

"Ma sei convito davvero che sia messo peggio del nostro quanto a relativismo?"

Tolomeo, forse in quanto a relativismo no, ma in quanto a laicismo intollerante sì.

Su stato Nazione e Patria uccisi dai rossi sono d'accordo.

Sulla Chiesa, credo che anche ai piani alti (quelli subito sotto Benedetto XVI per intenderci) ci sia troppo terzomondismo e sinistrottismo perchè ci possa dare una mano...dovremo arrangiarci da soli o, meglio, con l'intero popolo del 2 dicembre!...

12:31 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page