mercoledì, agosto 29, 2007

Ancora su Bossi e le tasse...


Dopo la battuta di Bossi, molte sono state le reazioni del mondo politico e troppe le patetiche strumentalizzazioni da parte di chi, a Sinistra, ha in casa propria gente che le armi non le nomina nei discorsi, ma le usa nelle piazze (come Caruso)!

Da questa baraonda, ho pescato due delle pochissime osservazioni interessanti e che condivido.

Ve le propongo di seguito.


"Le parole di Bossi sono fucilate ad acqua.
Il vero problema è che partiti del governo scendono in piazza contro il governo stesso e non fanno le grandi opere pubbliche come la Tav. Così uccidono il Paese." Mario Baccini (UDC)



"Gli italiani sono esasperati: lo Stato parte dal presupposto che ogni cittadino sia delinquente ed evasore. A non poterne più non sono solo i padani, ma tutti, indistintamente." Roberto Maroni (Lega Nord)



Sono d'accordo con Baccini: le parole di Bossi, eccessive, rischiano di sviare l'attenzione dal problema vero: una maggioranza inesistente, incapace di governare e che sta soffocando l'Italia.

E sono d'accordo con Maroni: la Sinistra ha instaurato un regime di terrore fiscale inutile ed anzi dannoso, unito ad una pressione fiscale che opprime i produttori di ricchezza, gli imprenditori, e paralizza così l'intera economia. Impossibile credere che gli italiani siano contenti di ciò, a prescindere dalla collocazione geografica, anche se certo il Nord essendo cuore industriale della Nazione...




Salo




4 Commenti:

Blogger Andrea_teocon ha detto...

bossi ha ragione, punto e basta.
smettetela con i soliti e inutili moralismi da ipocriti.

11:50 AM  
Blogger Salo ha detto...

Andrea, infatti ho detto che nella sostanza ha ragione, ma le polemiche sui toni svinao l'attenzione dal problema vero, quindi perchè dire certe parole?

2:17 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

mah, direi comunque che l'intervento di napolitano è stato quanto mai fuori posto, e su questo sei d'accordo anche te.
contro la dura oppressione, ci vuole una dura risposta ;)

10:35 AM  
Blogger Salo ha detto...

Bè certamente: Napolitano ha dimostrato ancora una volta di essere solo un mezzoPresidente, prontissimo a rimproverare una battuta di Bossi e latitante quando Caruso ha insultato la memoria di un servo dello stato come Biagi.
Poi proprio Napolitano rimprovera per i fucili, lui che nel '56 stava coi carri armati dell'Armata rossa....!

11:32 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page