mercoledì, dicembre 12, 2007

Cambio nome.
Da oggi il mio nick name, quello con cui mi firmerò e quello con cui commenterò nel resto della blogosfera non sarà più Salo.
Ho deciso di abbandonare questo soprannome, che deriva da una parte del mio cognome, per due motivi. Il primo è che molti comunistelli con cui mi trovo a discutere non si accorgono della mancanza dell’accento sulla o e mi danno del fascista, mentre io sono antifascista. Lo so sono degli imbecilli, ma la mancanza di argomenti li porta a questo… (qui un piccolo esempio)
Il secondo motivo è il desiderio di avere un nome che mi identifichi, che sia ricco di storia, che possegga un retroterra culturale, che abbia una nota politicofilosofica, che possa suonare conservatore e liberale allo stesso tempo, pur essendo ovviamente breve.
Ho finalmente trovato questo nick name: da oggi sarò OLD WHIG.

Molti di voi sanno che tra i miei punti di riferimento culturali c’è Edmund Burke, che considero il fondatore del pensiero politico Conservatore Liberale. Egli apparteneva alla sinistra inglese, i Whig, ovvero i liberali, che si opponevano tradizionalmente alla destra, i Tories, ovvero i monarchici. Infatti, da liberale convinto, Burke difese i diritti delle popolazioni colonizzate e condannò le prepotenze dei governatori inglesi (celebre la sua accusa ad Hastings, colpevole di aver abusato del suo potere sugli indiani). Ancora, da liberale modello, si schierò a favore dei coloni americani, contro il dispotismo politico e fiscale che la Corona pretendeva di esercitare oltreoceano.

Poi, allo scoppio della Rivoluzione Francese, la svolta: Burke comprese il pericolo mortale portato alla civiltà occidentale dalla follia ideologica della tabula rasa, e quindi attaccò duramente gli illuministi, i giacobini, i regicidi. Nelle sue “Riflessioni sulla Rivoluzione Francese”, Burke espresse in maniera sferzante ed orgogliosa tutta la differenza che correva tra la nobile, moderata, costituzionale Gloriosa Rivoluzione inglese di un secolo prima e la sciagurata, violenta, astratta Rivoluzione Francese di quegli anni.
La sua posizione provocò una rottura in seno al partito Whig: la sinistra si trovò infatti divisa nella fazione antirivoluzionaria, stretta attorno a Burke, e in quella solidale con i rivoltosi d’oltremanica, stretta attorno a Fox. Da questa divisione nacque il Conservatorismo Liberale. E lo stesso Burke battezzò i propri seguaci “Old Whigs”, in contrapposizione ai “New Whig” francofili.

La Storia ha dato ragione a Burke.
Old Whig

22 Commenti:

Blogger Luca ha detto...

Un saluto a Salo e un benvenuto ad Old Whig, allora.

Buona giornata.
Luca.

1:22 PM  
Anonymous Neoconservatore ha detto...

Allora ti cambierò il nome del link in Old Whig.
In effetti se si vuole tutto nasce dalla Riv Francese perchè il risultato di quella Riv, della line vincente in quella rivoluzione ossia quella giacobina, ha portato al 1917 russa.
Burke aveva capito i rischi della rivoluzione.

2:51 PM  
Blogger Marco ha detto...

mannaggia oh...sti comunistelli son talmente pretestuosi che solo le persone intelligenti come te riescono a capire che per discutere con loro (se mai fosse realmente possibile) è necessario sottrarsi a qualunque tipo di pretesto che ne devii il ragionamento!
fai bene a cambiar nome...anche se è sempre un dispiacere doverlo fare per questi motivi...

un saluto Old Whig...

2:52 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

benvenuto Old Whig :)

3:07 PM  
Anonymous l'altra rossa ha detto...

Booooooo.Io mi ero affezionato a Salo. :D

La mail è sempre la stessa?

3:17 PM  
Anonymous LO STONATO ha detto...

ciao Salo! mille grazie per il passaggio e conserverò Salo con link: ho visto che ti han detto e non mi è piaciuto per niente: io sono per il dialogo e la dialettica; quelle sono offese gratuite e hai la mia MASSIMA SOLIDARIETA'.

in dottrina dello stato avevo fatto un atesina su DeMaistre, che immagino conoscerai come critico verso la rivoluzione francese.
se la "ripesco" ti avviso.
Burke è l'antesignano di tutti i conservatori europei, quindi ottima scelta.

mille grazie per il tuo commento sulla strage alla Tyssen:
cerco di organizzare un convegno sulla sicurezza nei luoghi di lavoro in facoltà, spero bene...

ho postato un pezzo da IL SOLE di un amministratore di un'azienda, sperando di riprendere a scrivere qualcosa di mio: università e lavoro portano via tempo e energie.

ti aspetto a presto, GB
http://lostonato.ilcannocchiale.it/

5:07 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Grazie a tutti ragazzi!

L'Altra Rossa, sì l'e-mail è sempre la stessa.

6:05 PM  
Anonymous raser ha detto...

ho provveduto all'aggiornamento del link.

@neoconservatore, secondo te si starebbe meglio senza rivoluzione francese (lascia perdere le sue derive, il periodo del terrore, ecc.)? sicuro che le tragedie che hanno segnato il XX secolo non nascano più dal congresso di vienna che dalla rivoluzione francese e dall'illuminismo?

6:30 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Raser, ti ringrazio molto per la gentilezza.

So che la tua domanda era per neoconservatore, ma anch'io ci tengo a spiegare il mio punto di vista sulla Rivoluzione Francese. Io credo che essa partisse da una condizione effettivamente ingiusta e che andava modificata. Tuttavia la deriva che prese fu troppo violenta, e inoltre, a fianco dei risultati buoni conseguiti, bisogna notare anche il vuoto culturale e spirituale lasciato dalla sciagurata tabula rasa applicata dai vari Seyes. La crisi d'identità dell'Europa nasce soprattutto da lì.
L'Illuminismo fu un movimento culturale importantissimo e in larga parte lo giudico positivo; purtroppo però dal pensiero di alcuni suoi esponenti sono apparsi i primi sintomi di materialismo della nostra società. Ed è un vero peccato che a prevalere sia stato Voltaire, e ad essere sconfitto Rousseau.
Quando scrivo che la Storia ha dato ragione a Burke, intendo dire che egli aveva intuizioni geniali sia quando scriveva (nel '90) che la Rivoluzione francese sarebbe divenuta violenta (il che avvenne nel '93), sia quando scriveva che per fermarla i francesi avrebbero ceduto tutto il potere nelle mani di un mlitare (il che avvenne col colpo di stato napoleonico), sia quando scriveva che distruggere tutto il passato con il suo immenso patrimonio di saggezza di stabilità di tradizioni di istituzioni di costumi e di cultura avrebbe condotto l'Europa ad uccidere se stessa (il che accade esattamente oggi).
Un saluto

6:47 PM  
Blogger Bobo ha detto...

benvenuto di cuore ad Old Whig!
Se ti davano molto fastidio quelle allusioni cretine, hai fatto bene a cambiare! p.s. pienamente condivisibile ciò che avete detto sulla rivoluzione francese...

7:12 PM  
Blogger Tolomeo da Lucca ha detto...

welcome to Mr. Old Whig,also if I'd liked too Salo.

7:37 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Bobo grazie! Ero certo di trovarti d'accordo anche sulla Rivoluzione francese! ;)


Tolomeo, grazie mille!

8:46 PM  
Blogger Nessie ha detto...

Benvenuto al (nuovo) Old Whig. Che se non sbaglio in Inglese significa anche ala antica. Burke piace tantissimo anche a me e di lui ho letto il Trattato del Bello e del Sublime. Forse anche Nessie con l'anno nuovo cambierà nick. C'è bisogno di evoluzioni :-)

10:45 PM  
Anonymous Michelangelo ha detto...

Questo mi piace ancor di più..
ben felice di chiamarti cosi.. Old Whig..
ho trovato le "riflessione sullas riv fra".. del 1931..
MIchelangelo..
passa a trovarmi http://indigesto.ilcannocchiale.it

10:48 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Nessie, grazie mille per la visita! I cambiamenti ogni tanto fanno bene! ;)


Michelangelo, passerò a trovarti sicuramente!

11:11 PM  
Anonymous esperimento ha detto...

Pensa tu! Io credevo che fosse l'anagramma di isola...
Hai fatto bene comq. a specificare!
Il nome del blog resta lo stesso no?

1:41 PM  
Blogger gabbianourlante ha detto...

Provvedo subito Old Whig.... ero di passaggio veloce a parma, domenica... la prox volta magari ti faccio un fischio se ho più tempo....
un saluto

1:55 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Esperimento, assolutamente sì.


Gabbiano, molto volentieri, così andiamo a farci una birra! ;)

5:23 PM  
Blogger Angelo ha detto...

Non so però, cambiare non è un po' come darla vinta, in questo caso?

Comunque se ti dava fastidio hai fatto bene, alla fine sticazzi.

Voglio i diritti per isalodelpensiero! :D

11:35 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Angelo, suona strano a me per primo non chiamarmi più Salo...ma in fondo un piccolo cambiamento ci voleva!
Per i diritti possiamo discuterne ;)

1:14 AM  
Blogger Destra Nazionale ha detto...

E quella tipa a quasi 50 anni fa ancora battutine stile Salo-Salò? Poveri noi...

7:10 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Destra Nazionale, c'è chi si diverte con poco...
Peccato che poi faccia pure la saccente...

8:23 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page