giovedì, maggio 08, 2008

Liberalizzazioni disinteressate............

"Il conflitto d'interessi ce l'ha solo Berlusconi."
E vissero tutti (?) felici e contenti...


Old Whig

15 Commenti:

Anonymous giambattista salis ha detto...

carissimo Matteo, passo per un saluto e scusa per l'enorme assenza. un abbraccio e che siano 5 anni di buon lavoro e di lavoro buono.

un caro saluto, GB

9:27 PM  
Anonymous raser ha detto...

c'è una piccola differenza: grazie alle liberalizzazioni di bersani (e vedremo se ci saranno anche quelle di scajola) qualunque soggetto potrebbe avvalersi della possibilità, entro le norme di legge, di vendere farmaci otc. nel caso degli interessi televisivi di silvio, nemmeno chi ne avrebbe il diritto si trova nella possibilità di trasmettere

10:17 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

GB, speriamo davvero! Un saluto anche a te


Raser, per carità, non provare nemmeno a difenderli, che questi avevano i distributori dei farmaci già comprati prima che il decreto fosse discusso (come aveva riportato ai tempi la Cronaca di Piacenza)!
Il mio tra l'altro era solo un ESEMPIO, una goccia di quel lago di favori incrociati che Coop rosse e partiti di Sinistra si fanno tra loro. Il fatto che per una volta a beneficiarne possa essere anche il cittadino è puramente casuale.
Come prova il bellissimo libro di Caprotti ("Falce e Carrello") il conflitto d'interessi tra Coop e Sinistra va solitamente a svantaggio della libera concorrenza e, quindi, dei consumatori.
L'esempio che ho portato è solo la punta di un iceberg di favori incrociati che avvengono soprattutto a livello locale, tra amministrazioni rosse e Coop regionali.

9:41 AM  
Anonymous Raffaele ha detto...

se questo si può considerare conflitto d'interessi, almeno porta benefici agli italiani e non solo ad una persona

2:10 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Raffaele, prima di commentare bisognerebbe leggere. Rispondendo a Raser ho già spiegato che nel 99% dei casi questo (che è un) conflitto d'interessi vergognoso non solo non porta benefici agli italiani, ma li danneggia (come nel caso dei favori ai supermercati Coop descritti da Caprotti).

2:20 PM  
Blogger FND ha detto...

Le cosidette leggi "ad personam" ,essendo leggi, hanno portata generale e astratta.

Altrimenti sarebbe possibile per un giudice presentare istanza d'illeggittimità della legge incriminata davanti alla Corte Costituzonale.

Intanto quella legge vale per tutti.

Del resto la filastrocca dei giornali di sinistra è sempre la stessa. Anche con un governo giovane,(come quello di Zapatero) e con un numero di ministri nettamente inferiore (alla "porcata" di Prodi) il Berlusconi IV è "vecchio"!

Si vede che si è "giovani" solamente se si va alla Coop...che in molte zone è monopolista e utilizzatore di iniqui aiuti di stato...(detasazione) altro che liberalizzazioni... dove c'è una coop senza concorrenza, perchè in una regione rossa, la merce costa molto di più! i compagni,dicono alla coop, come al solito, si possono fottere!

2:59 PM  
Blogger DR ha detto...

Oddio. Adesso arriva anche la Coop-Aspirina (è il Vivin-C realizzato sulla base del principio attivo e commercializzato a prezzo inferiore). E non mi dite che Bersani non aveva in mente questo...

5:55 PM  
Anonymous pierpaolosoncin ha detto...

Caro OW, della serie, se lo faccio io va bene, sennò è una sciocchezza (o cagata se preferisci).
Quindi il silviaccio non ha conflitti, le coop, se vendono aspirina a buon prezzo, danno la stecca a D'Alema e pure a me che c'ho la tessera.
Come 3monti che ora strepita contro il libero mercato.
E se domani Carrefour, GS, Pam, Lecrerc, Esselunga, Dìperdì e Crai venderanno aspirine, sarà tutto a guadagno di Bersani o dei clienti?
Su dai..

9:43 PM  
Anonymous pierpaolosoncin ha detto...

Caro OW, della serie, se lo faccio io va bene, sennò è una sciocchezza (o cagata se preferisci).
Quindi il silviaccio non ha conflitti, le coop, se vendono aspirina a buon prezzo, danno la stecca a D'Alema e pure a me che c'ho la tessera.
Come 3monti che ora strepita contro il libero mercato.
E se domani Carrefour, GS, Pam, Lecrerc, Esselunga, Dìperdì e Crai venderanno aspirine, sarà tutto a guadagno di Bersani o dei clienti?
Su dai..

9:44 PM  
Anonymous Michelangelo ha detto...

Speriamo continuino come il precedente governo, ovviamente governo berlusconi..

Sto facendo la tesi sulla riforma del 2006 sull'arbitrato e vi assicuro che è un'ottima ventata liberale..

a presto

11:22 PM  
Blogger Tolomeo da Lucca ha detto...

Le liberalizzaioni sono ben altra cosa delle aspirine made in Coop:sono la possibilità èer noi giovani di competere nel mercato del lavoro e delle professioni senza pagare dazi inammissibili!

11:39 PM  
Blogger Giovanni.M ha detto...

Chiariamo:

Una cosa è parlare di economia, e in questo caso le liberalizzazioni, a volte, fanno bene al mercato perché permettono di abbattere posizioni monopolistiche e venire incontro ai cittadini. Per questo motivo non sono da disprezzare... anzi! In Italia ce ne vorrebbero molte di più!

Il problema è, appunto, che viviamo in Italia! E per tanto, nella patria dei favoritismi tu dai qualcosa a me che ti do qualcosa a te...

Per tanto, sintetizzando il mio pensiero. Ben venga l'aspirina a 2 Euro! Ma cerchiamo di liberalizzare anche il mercato evitando posizioni dominanti di concorrenza sleale!

Giovanni

Ps. Che questo sia un conflitto d'interessi non vi è il minimo dubbio!

1:00 AM  
Blogger Old Whig ha detto...

Fnd, purtroppo in molte regioni come dici tu la concorrenza non esiste, azzerata dal monopolio Coop.


Dr, Bersani aveva in mente solo questo.


PierPaolo, non capisco il tuo commento. Non ho mai detto che Silvio non ha interessi, non ho mai scritto che le liberalizzazioni sono cagate, non ho mai affermato che Tremonti è per il libero mercato.
Ho semplicemente avanzato l'ipotesi molto fondata che esista un conflitto d'interessi enorme tra la Sinistra e le Coop rosse; un conflitto che in molte zone del Paese azzera la concorrenza con atti di favore ai limiti della legalità ed atti di ostruzionismo verso altre aziende sempre ai limiti della legalità. Per non parlare dei favori fatti negli appalti alle imprese di costruzione delle Coop...
Il fatto che per una volta uno dei tanti favori alle Coop vada forse a favorire il cittadino è purissima casualità. E non riduce il marcio...


Michelangelo, speriamo. Il lavoro da fare è molto...


Tolomeo, a quel tipo di liberalizzazioni prodi non era interessato (preferiva dilettarsi in dichiarazioni velatamente minacciose contro Esselunga...).


Giovanni, e tu ne sai qualcosa di questo conflitto d'interessi, visto che hai letto e recensito Caprotti...
Siamo un Paese di piccole mafie, non c'è niente da fare...

11:54 AM  
Blogger Tradizionalista ha detto...

seee....e le banche, le coop rosse, i sindacati...dove li mettono?

2:25 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Caro Tradizionalista, fanno finta semplicemente che non esistano e, con le facce da tolla che si ritrovano accusano dal loro pulpito infangato Berlusconi, come se fosse solo lui ad avere certi interessi...

2:48 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page