giovedì, maggio 01, 2008



Colpi di coda di un incubo.




Il brutto sogno è finito, ma ci pare ancora di scorgere qualche mostro.


Il governo Prodi è ormai terminato, ma fino agli ultimi istanti i danni da esso provocati lievitano.


Gli ultimi due episodi testimoniano, se ancora ce ne fosse bisogno, che proprio chi si sente superiore ed in dovere di dare lezioni sull'etica di stato agli avversari politici è in realtà l'incarnazione dell'arroganza e della prepotenza, contro la volontà popolare e contro il diritto più elementare.




Il Ministro uscente Livia Turco ha appena effettuato, nella distrazione generale, un blitz che rivede le linee guida della Legge 40, consentendo diagnosi preimpianto ed aprendo così uno spiraglio alla deriva eugenetica. Non mi soffermo tanto sul tema in questione, ma vorrei soprattutto sottolineare la completa mancanza di rispetto da parte del Ministro sia verso il governo in pectore, sia verso il popolo (che era stato chiamato a giudicare la questione con un Referendum), sia soprattutto verso la Corte costituzionale, che è stata incaricata di dirimere la vicenda dopo che alcuni mesi fa il Tar del Lazio e il tribunale di Cagliari avevano sollevato il problema. La scorrettezza del Ministro è stata poi aggravata dalla scoperta che la firma alla Gazzetta Ufficiale è stata posta sotto questo provvedimento l'11 aprile, mentre la notizia è stata diffusa solo oggi! Evidente dunque l'operazione politica della Turco, che ha voluto adottare un provvedimento ideologico e con tempistica antidemocratica, ma senza farlo sapere agli elettori moderati e cattolici a pochi giorni dal voto!


L'altra vicenda di cui il governo Prodi si macchia in extremis (perchè ogni giorno è buono per combinar disastri) riguarda il sito ufficiale del fisco. Alla pagina web dell'Agenzia delle Entrate è stata incredibilmente pubblicata l'intera lista dei contribuenti italiani, con tanto di cifre dichiarate nell'anno 2005! Altro che diritto alla privacy, altro che diritto liberale: lo stato ci infila le mani nei portafogli e non contento sbatte pure in piazza i nostri redditi!
Certe cose non succedono nemmeno nelle repubbliche africane.


La vicenda farebbe quasi sorridere, se non fosse che qualche pensatore politico in tempi non sospetti (e non recenti) già vedeva, senza ironia alcuna, la macchina dello stato come invasivo potere, facile trampolino di lancio verso sistemi totalitari morbidi.



Ma in fondo tiriamo un sospiro di sollievo, e ricordiamoci che il peggio è passato.
Per spazzare ogni dubbio, per finirla con certi spettacoli pseudopolitici e per non sentir più parlare di Turco, Visco e compagnia brutta, dovremo aspettare solo ancora qualche interminabile ora.










Old Whig












10 Commenti:

Anonymous pierpaolosoncin ha detto...

OW, comincio col dire che le dichiarazioni sono pubbliche e dunque chiunque può consultarle e la cosa è definita da una legge del '73. Io personalmente sarei più interessato a vedere pubblicati gli elenchi degli evasori, magari concedendo una franchigia, chessò, di 100mila €.
Sulla Turco mi spiace ma le linee guida pubblicate sono ASSOLUTAMENTE condivisibili. Finalmente si pone rimedio almeno ad una parte di una legge che più classista non si può, concedendo almeno alle persone di scegliere se dare alla luce un figlio malato o no.
Non si capisce perché una madre talassemica dovrebbe rischiare di dare alla luce un figlio malato di siffatta e terribile malattia solo per far piacere a Ruini e Giovanardi..scherzo ovviamente mala cosa mi pare di una tale crudeltà...
Buon 1° Maggio

8:47 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Ciao PierPaolo. Le dichiarazioni sono pubbliche, ma tra questo e lo schiaffarle in un sito web per me c'è una certa differenza. A nessuno veniva in mente di far richiesta per vedere la dichiarazione del vicino di casa, ma ora che può visionare il tutto con un click la cosa cambia. Non se ne vede l'utilità, se ne vede invece l'invasività illiberale.
Sulla Legge 40, ho scritto che non entro nel merito: è il metodo del Ministro la cosa che mi sembra istituzionalmente scorretta e letteralmente antipopolare.
Buon Primo Maggio

9:29 PM  
Blogger articolo21 ha detto...

Il discorso tasse dovrebbe riguardare il privato cittadino e lo Stato. E li si dovrebbe fermare.

P.S: Mi aspetto da te un bel post sulla disfatta dei laburisti in Inghilterra. Dopo anni di scopiazzature delle tematiche fondamentali conservatrici(vedi il new labour di Blair), il popolo inglese ha deciso di scegliere la "copia originale". Non credi?

12:37 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Articolo21, sono d'accordo: se lo stato ha il potere di sbattere in piazza i tuoi guadagno e di svendere la tua sfera privata a cui essi appartengono, non siamo più liberi.

P.S. credo proprio di sì, in fondo la scopiazzatura reggeva solo grazie alla figura carismatica di Blair.

2:44 PM  
Blogger Luca ha detto...

Sono dei cialtroni e non mancano occasione per dimostrarcelo. Al di là delle decisioni che prendono, che sono opinabili, il problema sta nei metodi che sono, appunto, da cialtroni, da persone che non hanno nemmeno idea di come si fanno le cose.
Fortuna che ce ne siamo liberati. ;D

Saluti.
Luca.

3:45 PM  
Anonymous Neoconservatore ha detto...

Ciao OW, dopo una lunga assenza ritorno a pieno regime:)
quella di Visco è stata una decisione vergognosa, da populista che cerca di creare ostilità verso chi ha redditi più alti.Onestamente mi sono stupito del comportamento di Feltri che sosteneva la posizione di Visco...
Sulla Turco hai perf ragione: un colpo di mano antidemocratico a cui però si può facilmente porre rimedio..
Io sono stato uno dei sostenitori della scelta di Veltroni, e sono stato contentissimo che i comunisti fossero fuori dal Parlamento( come partito), però purtroppo nel Pd ce ne sono ancora tanti che o sono o hanno lo schema mentale comunista..
Ciao

7:40 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Luca, sì davvero ;)


Neoconservatore, bentornato, infatti avevo notato la tua assenza ;)

8:56 PM  
Blogger edgar ha detto...

Incredibile, anch'io ho considerato gli atti che citi nel post (soprattutto quello di Visco) un colpo di coda di questa sinistra blanda e incompetente.
Hanno mostrato il loro vero volto: l'arroganza. Quella stessa arroganza che in pubblico buttano in faccia a Berlusconi (personaggio del quale, in realtà, provano solo tanta invidia).
Un saluto sincero da un non conservatore liberale.

10:44 PM  
Anonymous Angelo ha detto...

ammetterai però che sono venute fuori particolari certamente interessanti, come il reddito di un certo barista...

12:14 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Edgar, che ci vuoi fare? si sentono superiori...


Angelo, ah certo su quello non si discute ;)
La mia critica riguarda il metodo usato da Visco e soprattutto la poca utilità di un gesto simile...

12:43 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page