lunedì, aprile 28, 2008



"Per il Partito democratico è un’autentica disfatta, se possibile ancor più eloquente del pur significativo tornado delle elezioni politiche.

Già, perché se il 13 e 14 aprile l’unica incognita era rappresentata dalle proporzioni che la prevedibile vittoria avrebbe assunto, sulla liquefazione del capillare e pervasivo sistema di potere sapientemente costruito dal centrosinistra all’ombra del Cupolone nessuno fino all’ultimo sembrava disposto a scommettere.

E invece è successo. E’ successo perché il clima è cambiato; è successo perché ai cittadini di Roma evidentemente era iniziata a mancare l’aria; è successo perché il “modello Roma” era soltanto un’illusione, e le illusioni prima o poi svaniscono."










17 Commenti:

Blogger Andrea_Teocon ha detto...

sono contentissimo per la vittoria di alemanno..un trionfo storico.

8:12 PM  
Blogger Simone ha detto...

non credo nella politica dei partiti.
Ma stimo troppo la gioventù di Alemanno per non concedergli almeno una possibilità.
Ora vedrò che cuore batte nel petto di Gianni: il cuore di un servo del centrodestra... o quello del giovane rivoluzionario di Terza Posizione.
Spero tanto nel secondo

8:22 PM  
Anonymous raser ha detto...

non essendo di roma non ho i titoli per giudicare l'operato del centrosinistra (ma se ha governato 15 anni qualche motivo ci sarà).
certo un contributo alla vittoria di una scartella come alemanno l'hanno data sia l'onda delle politiche, sia la riproposizione di una minestra riscaldata come rutelli, una minestra che negli anni recenti aveva collezionato una sconfitta dietro l'altra.

8:38 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

alehoooooooooooalehooooooooooalehoooooooo

300705

8:07 AM  
Anonymous andrea ha detto...

occhio ai trionfalismi...prima o poi svaniscono anche quelli.
l'aria cambia,ma non solo in un senso.godetevi la vittoria ma non esagerate perchè potrebbe anche succedere che dopo due anni di governo berlusconi,con una italia in recessione,la gente sia scontenta e la gente scontenta vota dalla parte opposta.

9:31 AM  
Blogger articolo21 ha detto...

Certo s eil Pd pensava di riscattare una disfatta nazionale con una città stiamo freschi...

11:31 AM  
Blogger DR ha detto...

Concordo su Rutelli, ha preso meno di Zingaretti alla provincia, quindi se c'è stato il trionfo del voto disgiunto si è voluto punire il personaggio e la sua antipatia innata (piacione? ma per chi?).

Insomma, credo che i romani abbiano voluto dire: Meno "feste del cinema" e "notti bianche" e più sicurezza. Ovvero, meno buonismo e più concretezza.

5:40 PM  
Anonymous giambattista salis ha detto...

VITTORIA MATTEO!
VITTORIA!

GRANDE GIANNI! GRAZIE GIANNI!

GB

11:08 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

AndreaTeocon, indubbiamente ;)


Simone, secondo me la vittoria di Alemanno è già di per sè una rottura col sistema di potere creato dalla Sinistra in 15 a Roma.


Raser, non credo ci sia bisogno di abitare a Napoli per capire che la tragicomica coppia Bassolino Iervolino ha combinato un disastro ;)
Allo stesso modo, pur non abitando a Roma, qualche idea di come sia stata gestita negli ultimi dieci anni me la sono fatta...molte vetrine e feste in centro, molto degrado e buche nelle strade in periferia. Per non parlare delle case popolari regalate ai rom...!


300705, ;)


andrea, tranquillo, eguagliare i disastri prodiani è impossibile.


Articolo21, infatti la sconfitta romana brucia nel loft veltroniano anche perchè si era coscienti di come pure una vittoria sarebbe stata lontanissima dal pareggiare il disastro delle politiche.


Dr, alla fine la pochissima concretezza del "modello Roma" è venuta a galla.


GB, Alemanno in meno di due settimane ha conquistato dodici punti (nove se si escludono i tre portati dalla Destra). non avevo molta fiducia in lui ed invece si è dimostrato un buon politico, capace di incarnare il malessere di quei romani che tutti i giorni sono alle prese con clandstini, strade a pezzi e quartieri abbandonati.

11:14 AM  
Blogger Andrea_Teocon ha detto...

ciao, solo per dirti che ho cambiato url: vandeaitaliana.blogspot.com.
ti prego di cambiarlo anche nella sezione link, grazie.

2:36 PM  
Anonymous Dolcelei ha detto...

Era ora!!
Buon ponte!! ^_^

11:05 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

No Andrea! "In God we trust" era stupendo!
Vabè, continuerò a leggerti come sempre...e appena posso cambio il link ;)

11:19 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Dolcelei, direi di sì ;)
Buon ponte anche a te!

11:19 PM  
Anonymous raser ha detto...

guarda, io ho abitato nella periferia di milano, e non mi pare tanto diversa da come tu descrivi roma

3:29 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Raser, può anche essere così...ma nessuno di centrodestra si è mai bullato con un "modello Milano".

4:31 PM  
Blogger Tradizionalista ha detto...

scusami tantissimo ma l'url che ti avevo comunicato ieri era già in uso da un utente splinder.
il nuovo e defintivo è http://tradizionevandeana.blogspot.com
grazie e a presto!
andrea_teocon

6:04 PM  
Blogger faber ha detto...

La vittoria di Alemanno a Roma è una buona occasione
per creare un dibattito interno nel quale far sentire la propria voce,
il dissenso, affermare i dubbi, ribellarsi all’idea che uno decida per tutti.
Per creare qualche segnale di vita, non è mai troppo tardi…

BLOG http://faber2008.blogspot.com/

3:41 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page