venerdì, febbraio 08, 2008


Il SuperMartedì ha avuto due vincitori: McCain ed Obama.
Il primo ha raggiunto l'obiettivo della nomination, conquistando alcuni stati chiave e costringendo il principale avversario, Romney, al ritiro.
Il secondo invece puntava a limitare i danni, ad evitare che Billary dilagasse, e ci è riuscito, ottenendo un pareggio che lo tiene ancora in corsa.

Tra i Repubblicani, bisogna poi notare l'ottimo risultato del conservatore Mike Huckabee, che resta il mio preferito. L'ex governatore dell'Arkansas ha stracciato i rivali negli stati del Sud e resta ancora in gara, anche se ormai pare troppo staccato da McCain per sperare di preoccuparlo. In realtà ciò che i conservatori statunitensi (e con loro io) sperano è che Huckabee convinca McCain (con cui ha intrattenuto ottimi rapporti in tutti i dibattiti televisivi, da un anno a questa parte) a sceglierlo come vice. Tale ipotesi sarebbe a mio avviso opportuna anche guardando al futuro: infatti nello scontro con Obama o Billary, McCain avrà enorme successo tra i moderati e gli indipendenti, ma Huckabee potrebbe essere utile per serrare i ranghi della stessa base repubblicana, scettica verso l'eroe del Vietnam a causa delle sue posizioni su immigrazione e aborto. Insomma, sarebbe un ticket vincente, poichè davvero si completerebbe a vicenda.





Old Whig




3 Commenti:

Anonymous clem ha detto...

Qui in Italia si dice che la politica è cosa da cui star lontano perchè la politica è lontana dalla gente.Negli "States", invece, l'entusiasmo con cui la gente segue le Primarie, all'interno e all'esterno degli USA dovrà pur significare qualcosa.Forse un diverso modo di essere nella politica e della politica?
Un abbraccio, clem

6:56 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Clem, infatti gli USA sono un modello straordinario di democrazia liberale non solo per il loro magnifico edificio istituzionale, ma anche e soprattutto per lo spirito di una politica pragmatica, lontana dalle ideologie, e ancora capace di entusiasmare la gente.

8:38 PM  
Blogger Horatio ha detto...

Ciao Old Whig,
il tuo caro Mike vuole dimostrare di essere capace di rappresentare i "social conservatives" e ricucire la "grande tenda" reaganiana assieme a John McCain.

Speriamo bene.

Intanto ti segnalo su http://esserediscuterevivere.blogspot.com/ un articolo sul Giorno del Ricordo e l'importanza che deve avere per gli italiani ripensare a quei fatti anche solo per un momento.

3:39 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page