mercoledì, gennaio 09, 2008

Il New Hampshire smentisce l'Iowa.


"Più spettacolare della Notte degli Oscar, la Notte del New Hampshire ha offerto un testa a testa Obama-Clinton emozionante, che ha tenuto con il fiato sospeso gli americani e scompaginato le scalette dei commentatori televisivi già pronti a celebrare (i sondaggi erano inequivocabili) il secondo trionfo del senatore dell’Illinois."
Con queste parole Alessandro Gisotti, dell'Occidentale, descrive le ore concitate del voto in New Hampshire, che per quanto riguarda i Democratici hanno sbugiardato i sondaggi ed assegnato per soli due punti percentuali la vittoria ad Hillary Clinton, che così riacchiappa subito il suo rivale di partito Obama.
Momentum non decisivo nemmeno per Huckabee, il vincitore repubblicano dell'Iowa, che finisce al terzo posto dietro Romney, mentre la vittoria va al sempreverde senatore dell'Arizona John McCain, il neocon di ferro.
Prossima tappa South Carolina, il 19 gennaio. Tra i Repubblicani sarà uno scontro frontale tra chi è arrivato primo in Iowa, Huckabee, e chi in New Hampshire, McCain. Tra i Democratici sarà l'ultima possibilità per Edwards, che gioca in casa.
Questo bellissimo spettacolo di democrazia, partecipazione, libertà, tradizione ed efficienza continua.
Old Whig

10 Commenti:

Blogger Bobo ha detto...

Ciao!mi sto divertendo un sacco!e il mio beniamino Giuliani, ma anche Thompson, non hanno ancora iniziato a correre!

3:44 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Ciao Bobo! Condivido: queste primarie sono davvero uno spettacolo! Altro che quelle del PD ;)

6:34 PM  
Blogger Emanuel ha detto...

Ciao
è vero al prossimo turno potrebbe essere una bella sfida tra Huckabee e McCain. In campo repubblicano sarà una bella sfida. Ma occhio anche a John Edwards nel campo democratico: anche se dovesse ritirarsi, il suo sostegno a uno dei due sfidanti principali (Obama e la Clinton) potrebbe essere decisivo.
Ciao
Emanuel

6:50 PM  
Anonymous raser ha detto...

i commenti di questi giorni ricordano quei giornalisti sportivi che parlano di fuga dopo tre giornate di campionato

8:30 PM  
Anonymous medita partenze ha detto...

E' vero, è uno spettacolo di democrazia, almeno se è vero quel che appare (ormai il cinismo è di regola, quando si parla di politica). Istruttivo e illuminante.

10:29 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Ciao Emanuel, credo che Edwards abbia ancora un'ultima possibilità, giocando in casa in South Carolina. Certo, se non dovesse arrivare primo neanche lì, allora si proporrà come vice di uno degli altri due (credo di Obama).



Raser, hai ragione, a partire da quelli che indicavano la Clinton pronta a dichiarare la resa. Purtroppo erano assurdità.



MeditaPartenze, benvenuto. Ciò che più mi colpisce è l'atteggiamento dei candidati, che oltre ad essere più pragmatici e chiari dei nostri politici, sono terrorizzati dall'essere accusati di incoerenza (essere bollato come flip-flop è la fine)...altro che i nostri cambiabandiera di professione...

11:34 PM  
Anonymous clem ha detto...

E' incredibile come queste primarie (hai ragione old,altro che quelle del PD)possono coinvolgere ed appassionare.E' il bello della Democrazia ed il bello della Libertà.Aveva ragione Tocqueville,il quale non solo fece un "Viaggio in America",ma fece un viaggio attraverso il sentimento di libertà autenticamente "sentito" da quel popolo.
Ciao e buonanotte,clem

11:40 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Ciao Clem. Tocqueville è stato il primo a comprendere le irripetibili condizioni umane e culturali su cui si fonda la più grande democrazia liberale del mondo. Gli USA restano un esempio da seguire, se non sempre, quasi.
A presto

12:01 AM  
Blogger Horatio ha detto...

Old whig sei sicuro che il sen.John McCain sia un "neo-conservatore di ferro"?

Di sicuro vuole che l'impegno globale degli Stati Uniti continui, ma non sono affatto certo che voglia perseguire la "visione" democratrica universale neo-conservatrice.

Probabilmente è un coservatore senza nei... ;-)

3:16 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Beh Horatio, confesso che lo classifico tra i neocon soprattutto per sottolineare le sue distanze nette dai teocon (in temi come embrioni, aborto ecc.).
Comunque credo che l'impegno globale e la visione democratica universale siano strettamente legate.

3:26 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page