sabato, luglio 28, 2007














Vi racconto il domani.



Ciò che ho vissuto negli ultimi giorni merita di essere raccontato.
Dal 10 al 15 luglio ho avuto la fortuna di frequentare, a Padova, la Summer School di alta formazione politica organizzata da Forza Italia; e poi, il 18 luglio a Roma, ho avuto l’onore di ricevere l’attestato di frequenza dal leader del Centrodestra, Silvio Berlusconi.



La Summer School di Padova è stata un corso intensivo di lezioni su varie tematiche, tenute da professori di fama nazionale o in certi casi anche internazionale. Ci sono stati dati stimoli culturali, che ognuno di noi potrà poi volendo approfondire, in varie direzioni: si è discusso di identità europea, ma anche di sicurezza del cittadino, abbiamo appreso molto sulla comunicazione, ma anche sui tecnicismi giuridici che regolano le imposte locali, molte prospettive ci sono state mostrate in campo economico, ma anche in ambito geopolitico.
Tra gli altri, abbiamo avuto il piacere di ascoltare il Professor Cristin, il quale ci ha introdotto ai grandi errori commessi da certe lobby di Bruxelles pronte per interessi economici a trasformarci in Eurabia, e il Professor Brunetta, che ci ha spiegato alcuni processi economici figli della globalizzazione.
Spesso le lezioni toccavano solo marginalmente la politica italiana; e la maggioranza dei professori si è espressa anche in maniera critica verso certe scelte del Centrodestra. Questo certamente è l’aspetto che più ha distinto la nostra scuola dalle vecchie scuole di partito: tra ragazzi, docenti e politici presenti c’è stato uno scambio di idee, una discussione costruttiva e senza confini predeterminati. Anzi, in un paio di casi sono emerse visioni anche notevolmente dissonanti, seppur all’interno di uno stesso orizzonte di valori.
Insomma, nulla a che vedere con le vecchie catene di montaggio ideologico tanto usate dal PCI.



Tuttavia il piacere più profondo non mi è stato trasmesso dalle lezioni, ma piuttosto dal contatto umano ed intellettuale con giovani come me, liberali come me, anticomunisti come me. Avevamo gli stessi valori nel cuore e la stessa luce negli occhi. Una speranza e un amore in comune. Vivacissimo scambio di idee, libero argomentare politico, profonda riflessione morale, proficuo dialogo sul Paese reale, notevoli testimonianze sulle diverse situazioni del Nord. Tutto questo e molto di più è stata la Summer School, sotto il vigile ma discreto sguardo dell’On. Giustina Destro, che ha nutrito per noi un affetto sincero, umano, disinteressato, quasi materno.


L’incontro più appassionante è stato quello che ha chiuso in bellezza il ciclo di lezioni: la lezione dell’On. Tremonti.
Il vicepresidente di Forza Italia ha dimostrato ancora una volta la sua straordinaria ironia, ma pure la sua non comune intelligenza e la sua originalità intellettuale.
Tremonti ha svolto un’analisi assolutamente condivisibile della situazione politica e sociale italiana ed internazionale: ha delineato la crisi della Sinistra e la sua incapacità di rinnovarsi davvero; ha palesato tutte le falsità e tutto l’abissale vuoto che stanno dietro al rinascente veltronismo, ribattezzato come un nuovo “Truman Show”; ha puntato il dito contro il maledetto ’68, causa di moltissimi dei disastri sociali di questi anni, ma ha pure indicato le necessarie soluzioni al problema, e cioè un recupero repentino delle tre parole d’ordine autoritàresponsabilitàidentità che erano state sepolte dai marxisti figli dei fiori; ha poi spiegato la sua linea in campo economico, né colbertista né liberista, ma piuttosto mercatista (cioè liberista fin dove è possibile, ma mercantilista quando subentrano rischi di natura politica, come nel caso dei rapporti con la Cina); ha mostrato la sua piccola “eresia” rispetto alle posizioni del partito riguardo alla politica estera, certo condannando il nazismo islamico e la condotta di D’Alema, ma sottolineando l’invasività incauta dei modelli economici occidentali nelle aree arabe; ha infine smascherato le ipocrisie dell’Unione Europea e l’immobilismo politico di un governo comunitario che nei fatti non esiste.

Matteo Salonia nella foto ufficiale con il Presidente Berlusconi






L’ultimo capitolo di questa avventura formativa è stato anche il più entusiasmante.
Mi riferisco ovviamente all’incontro di Roma, con Silvio Berlusconi che ha consegnato personalmente gli attestati ad ogni studente delle tre diverse scuole (Sud, Centro e Nord). Centosessanta ragazzi in tutto. Il futuro di Forza Italia e le speranze del Paese, oggi paralizzato da un governo schizofrenico e sedato regolarmente solo dalle minacce della Sinistra estrema, non certo dalla guida del suo Presidente Prodi, che non riuscirebbe nemmeno a dare un ordine perentorio a se stesso.
L’incontro con Silvio è stato uno spettacolo, condito dalla presenza della bellissima On. Mara Carfagna (altro che Luxuria o Bindi…).


Ammetto che quando è giunto il mio turno e sono salito sul piccolo palco l’emozione che mi ha investito è stata una delle più forti che abbia mai provato; mi sono avvicinato con passo veloce a questo piccolo grande uomo, che pur tra mille errori e difetti ha fatto tanto bene alla mia Patria, scardinando molte delle vecchie sacche di potere monopolizzate dal PCI e dai suoi servi sempre diversi eppure sempre uguali. Ho stretto la mano con forza a quest’uomo fiero, combattivo, risoluto, che ammiro nella sua imperfezione invincibile. Gli ho parlato della situazione della mia città e mi ha risposto tranquillizzandomi con forza e gentilezza. E’ stato un incontro rapido, ma non lo dimenticherò mai: porterò sempre con me il suo sorriso e la sua contagiosissima grinta. Ne avrò bisogno, prima che per la politica, per la vita.


Nel suo discorso conclusivo, il Presidente di Forza Italia ha mostrato ancora una volta la sua illimitata capacità di coinvolgere ed entusiasmare, di far riflettere, ma anche sognare. Le sue battute a sorpresa, i suoi commenti irriverenti, le sue barzellette su se stesso, le sue improvvisate ma pure le sue parole forti hanno reso la cerimonia un qualcosa di indescrivibile in un semplice articolo come questo.
Posso solo dirvi che è stato magnifico, anche per me che non sono “berlusconiano”, anche per me che non sono “forzista”.
Già perché io sono solo un idealista che si deve necessariamente rifugiare nel Centrodestra, vista l’antistoricità e l’estremismo di questa Sinistra italiana, più di lotta che di governo democratico. Io sono un conservatore liberale e se abitassi negli USA potrei tranquillamente di volta in volta scegliere chi votare, potrei sentirmi relativamente a casa sia tra i Repubblicani sia tra i Democratici, con una leggera preferenza per i primi. Oggi, qui in Italia, Marcello Pera, il conservatore liberale che meglio mi rappresenta, fa parte della grande famiglia di Forza Italia, ma questa è una famiglia con aspetti, sfumature e parentele che non mi convincono del tutto. Per questi motivi spero vivamente che si giunga presto al partito unico dei moderati, o meglio alla federazione dei partiti di Centrodestra. Questo atto dovuto, questa fusione d’intenti, questa voce coesa del popolo del 2 dicembre, sarebbe la degna conclusione di un’avventura che, a partire dal 1994, ha svecchiato la nostra politica ed è riuscita per la prima volta dal dopoguerra a mettere in discussione (e in difficoltà) le egemonie e i poteri forti del Paese.
Noi giovani, in questo quadro, rappresentiamo il domani: la nuova classe dirigente che Berlusconi ha voluto formare, un gruppo di ragazzi che sappia cogliere ciò che di buono egli ha ideato e costruito fino ad oggi.
E magari, aggiungo io, migliorarlo.




L’amore per la libertà, il rispetto della tradizione, la difesa dell’Occidente: questi valori e questi principi riempiono i nostri cuori, nutrono i nostri sogni, animano il nostro coraggio, legano i nostri destini.

Salo

35 Commenti:

Anonymous ringo ha detto...

Faceva caldo quel giorno, mi pare di capire dall'ultima foto...

2:04 PM  
Blogger Salo ha detto...

Eh già Ringo, molto caldo...ma ne è valsa la pena!

2:25 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

complimentissimi salo ;)

beh la carfagna è sempre la carfagna... :P

mi dispiace poi deluderti sul partito unico: fini oggi ha ribadito di essere favorevole, ma da forza italia smentiscono: "non ci sono le condizioni".
quello che mi sembra d'aver capito è che fini vorrebbe la diretta fusione di FI e AN (e io condivido), ma dalle parte di FI sarebbero più propensi a una fusione totale (AN, FI, Lega e Udc). cosa che appare sempre più impossibile.

9:35 PM  
Blogger Salo ha detto...

Andrea, grazie per i complimenti.
Sul partito unico io non sono del tutto favorevole: quello che vorrei è una federazione che comprenda tutti: FI, Lega, AN, UDC.
La federazione ha tutti i vantaggi del partito unico senza le difficoltà che esso comporta.

Ciao

12:15 AM  
Anonymous roberto (tulkas) ha detto...

Azz che culo!
Io che sono berlusconiano sin dalla culla (alle elementari lo disegnavo sul quaderno e lo nominavo nei temi) non l'ho mai visto, persino alla manifestazione di Roma, dove non sono riuscito addirittura ad entrare nella piazza da quanta gente c'era...
ciao e in bocca al lupo

12:33 AM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Roberto! Benvenuto sull'Isola!
Anch'io ero a Roma il 2 dicembre e non ce l'ho fatta a vedere il palco.
Invece stavolta era una cosa molto più riservata e ho potuto così conoscere Silvio e parlargli...fantastico.
Grazie della visita e crepi il lupo!

10:55 AM  
Anonymous L'Altra Rossa ha detto...

Azz...ma gli hai dato il sito del Blog?...
:DDDD
Ma allora fai sul serio...in effetti sei un tipo in gamba.

1:22 PM  
Blogger Salo ha detto...

L'Altra Rossa, grazie... :)

1:35 PM  
Anonymous Elly ha detto...

Evvai! Ma congratulazioni ;)

11:50 PM  
Blogger Salo ha detto...

Grazie Elly! ;)

1:37 AM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

ragazzi neanche io e mio padre il 2 dicembre riuscimmo ad arrivare alla piazza....troppa gente!

e il più bello fu quando fassino uscì dicendo: "sono solo 300mila".

11:00 AM  
Blogger Salo ha detto...

Certo come no 300mila...e Cuba è una democrazia...e gli asini volano...e Prodi ha un carattere forte...
...altro Fassino? :)

1:52 PM  
Blogger Hoka Hey ha detto...

complimenti salo.
a pensarci bene, il grande berlusconi mi sembra essere l'unico italiano che, negli anni recenti, ha saputo dar coraggio e infondere fiducia nel domani a tanti giovani. già questo lo rende uno dei grandi protagonisti della storia nazionale più recente.
io ho visto il cav una sola volta e da lontano. mi sarebbe piaciuto potergli stringere la mano come è capitato a te.
un salutone

2:08 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Hoka!
Sì Berlusconi sa far sognare la gente e soprattutto ha avuto il grande merito di opporsi alla Sinistra più antistorica dell'Occidente, che nel '94 si avviava a vincere senza rivali le elezioni (dopo che la magistratura, rossa pure lei, aveva fatto piazza pulita di tutti i suoi avversari).

2:30 PM  
Blogger Monica ha detto...

I miei complimenti!

Grande esperienza, ricca di stimoli che servono non solo al singolo ma all'intero Paese.

Non mollare Salo, e cammina sempre.

Un caro saluto

11:05 AM  
Blogger Salo ha detto...

Grazie Monica, seguirò il to invito a non mllare!

Un abbraccio

1:46 PM  
Blogger Luca ha detto...

Congratulazioni caro Salo.
Quando ti vedremo in Parlamento? ;)

Buona serata.
Luca.

8:38 PM  
Blogger Salo ha detto...

Luca, spero presto, ma non troppo...voglio restare sincero ancora per un po' :)

Ciao

11:16 AM  
Anonymous Berto ha detto...

Mamma mia salo sembri già un parlamentare in erba...ah ricordo il mio incontro con Silvio...solo che io ero sotto il palco a contestarlo!E quella volta la Carfagna non c'era...:( però devo ammettere tristemente che quell'uomo ha un fascino inquietante, cioè, nessuno di noi compagni è andato ai comizi di Walter, che pure è venuto, eppure siamo andati in massa dallo psico-nano...il suo potere di attirare le folle è la cosa che di lui mi fa più paura, mi ricorda altri celebri personaggi del passato...

2:06 PM  
Blogger Salo ha detto...

Berto, agitare lo spauracchio dei dittatori passati per cercare di nascondere il suo talento comunicativo e la sua vicinanza ai bisogni della gente comune è azione poco nobile e poco utile.
E' stato al governo per due volte e ha sempre rispettato le istituzioni e difeso la libertà. La Sinistra in un anno ha: bloccato inchieste che la coinvolgevano, fatto pressioni illegali su esponenti delle forze dell'ordine, trasferito d'autorità chi tra questi si ribellava, pianificato il futuro di un'azienda privata indipendente (Telecom), bloccato unilateralmnte contratti firmati dallo stato con aziende di costruzioni, adulterato il mercato favorendo le Coop rosse con false liberalizzazioni, tassato come mai nella storia della Repubblica con l'intento dichiarato di discriminare i più benestanti e con il folle sbandieramento dell'odio di classe, occupato tutte le cariche dello stato pur avendo pareggiato le elezioni, rifiutato il controllo totale delle schede quando il distacco è stato di meno dello 0,001%, ecc. ...
Potrei andare avanti un bel po'...senza bisogno di rifugiarmi in accuse vaporose come il generico populismo...Prodi in pochi mesi ce ne ha date di molto più concrete. E preoccupanti.

2:29 PM  
Anonymous Imperterrito ha detto...

La tua pochezza, aridità interiore si evince (all'interno di un post esaltante nei confronti di Berlusconi, che tu chiami Silvio neanche fosse tuo fratello, osannandolo come un messia) in questo passaggio:

"L’incontro con Silvio è stato uno spettacolo, condito dalla presenza della bellissima On. Mara Carfagna (altro che Luxuria o Bindi…)."

Una persona così vuota a cui basta avere accanto una "gnocca" per pensare di essere nel giusto, in un belpaese...senza parole! Uno che giudica dalle apparenze, ma d'altronde non mi sorprende visto che ti definisci un "conservatore", e ne vai pure fiero.

Crogiolati nella tua mediocrità.

Imperterrito

11:22 AM  
Blogger Salo ha detto...

Imperterrito, la tua pochezza invece si nota nell'estrapolare un passaggio, una battuta, da un contesto e vederci dentro ciò che vuoi. Dimenticando un'intera pagina di argomenti e di sensazioni derivanti da un'esperienza prima umana che politica.
Evidentemente troppo per la tua testolina.
E sul Conservatorismo, sei così ignorante da non sapere nemmeno di cosa si tratta...probabilmente non sai nemmeno chi erano Burke o Popper.
A mai più rileggerti.

1:49 PM  
Anonymous Berto ha detto...

Oh salo come sei ingenuo...sulle doti di comunicatore niente da eccepire, ma arrivare a dire che Berlusconi è vicino ai bisogni della gente è una panzana, così come dire che ha sempre rispettato le istituzioni.Non fa che offendere la Magistratura e tutti quelli che non la pensano come lui.Lui e i suoi alleati hanno più volte offeso, anche pubblicamente, l'ex Presidente della Repubblica, nonchè quello attuale. Si è fatto delle leggi su misura a colpi di maggioranza, senza mai chiedere all'opposizione, e alcune di quelle leggi sono state dichiarate incostituzionali si da Ciampi che dall'Europa...è questo il rispetto delle istituzioni di cui parli tanto?la sinistra avrà anche favorito le Coop, lui ha favorito Mediaset, che grazie al decreto salva rete4, quello spalma debiti sul calcio, i condoni di Tremonti, e la legge Gasparri è stata capace di fatturare ogni anno dal 2002 dal 30 al 50%, mentre il resto delle aziende del paese non se la passavano benissimo.Io non difendo la sinistra, ma per lo meno non sono ipocrit come te...

2:29 PM  
Blogger Salo ha detto...

Berto, quello che paragona Berlusconi ai dittatori sei tu non io.
Se poi ti rispondo facendoti notare una piccola parte delle numerose illegalità, costituzionali e non, commesse dalla Sinistra in un solo anno di governo non lamentarti. te la sei cercata!
Per arrampicarti sugli specchi vai pure a prendere Mediaset...mentre io ti parlo di generali destituiti e cariche occupate da personcine che nel 1956 stavano dalla parte dei carri armati russi.

Io ipocrita? io ingenuo? veramente io sono il primo a dire che chi sale al potere pensa a se stesso. Ma da qui a dire che Berlusconi ti ricorda Mussolini...!...scusa ma se c'è un ridicolo tra noi non sono io.

2:39 PM  
Anonymous Imperterrito ha detto...

Io so benissimo cosa significa conservatorismo caro salo. Non è questo il punto. A prescindere dalle diverse correnti, tutti i conservatori si basano sul dogma patria, famiglia, libero mercato. Valori tradizionali di ogni conservatore, non mi ci riscontro e non mi sorprende che lo faccia, invece, tu.

Imperterrito

3:05 PM  
Blogger Salo ha detto...

Strano che sapendolo ne parli come se avessi detto di essere un Nazista.
Forse allora non lo sai proprio così tanto.
E comunque sul resto ti ho messo a tacere...forse è finito l'effetto dell'ira per persona felice accanto a Berlusconi che ti aveva preso.

3:10 PM  
Anonymous Imperterrito ha detto...

Hai ragione, mi hai fatto vedere la "luce" salo. Il motivo per cui ero iroso(!) è perchè ti ho visto accanto a Berlusconi. Hai capito proprio tutto. Visto che ci siamo chiariti chiudiamo la questione qui. Senza rancore. E' una battaglia persa...

Imperterrito

3:32 PM  
Blogger Salo ha detto...

Appunto: un discorso sul nulla iniziato da chi non aveva argomenti.

4:29 PM  
Anonymous Berto ha detto...

salo tu non afferri o non vuoi afferrare come sempre fai. Io non ho detto che la sinistra è perfetta, anzi, la presenza di certi personaggi nella maggioranza mi fa ribrezzo, così come non dico e mai dirò che la sinistra non abbia fatto cose illegali, basta vedere il caso Unipol. Ti segnalo quelle fatte dal c-dx perchè tu le neghi ostinatamente, a differenza mia, e arrivi persino a dire che Silvio "difende le istituzioni"..ma se è il primo che le attacca! Io non ho mai detto che Berlusconi mi ricorda Mussolini, ho solo citato "personaggi del passato"..forse il fatto che tu l'abbia nominato non è casuale. Tra l'altro durante un comizio a Verona è stato acclamato a gran voce al grido di "Duce,Duce"...fai un pò te!Sul caso Speciale la questione sarebbe facilmente risolvibile...avendo Visco già una condanna in via definitiva, come altri 24 parlamentari, dovrebbe levarsi dalle palle. Su Napolitano non commento, la vostra coalizione è piena di ex-fascisti e nostalgici, con cui il tuo leader fece anche un'alleanza elettorale, quindi non mi ritirare fuori la storia del 56'.

6:58 PM  
Blogger Salo ha detto...

"Ti segnalo quelle fatte dal c-dx perchè tu le neghi ostinatamente"

Scusa se questo è negare:

"chi sale al potere pensa a se stesso"



"la vostra coalizione è piena di ex-fascisti e nostalgici"

Gente che noi non abbiamo mai proposto per il Quirinale mi pare...!

7:02 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ribadisco come ho già fatto altre volte che i commenti di chi non conosce l'educazione e la correttezza, di chi insulta senza nulla aggiungere alla discussione e di chi fa mostra della propria inciviltà verranno cancellati immediatamente.
I decelebrati che battono sulla tastiera spargendo escrementi non sono graditi.

7:12 PM  
Anonymous Imperterrito ha detto...

Volevo farti notare salo che il "discorso sul nulla" l'hai cominciato tu, mica io.

E di argomenti ne ho, quanti ne vuoi...il fatto che non abbiate portato ex-fascisti, o nostalgici, al quirinale non vuol dire che non ce ne siano a frotte nel vostro schieramento.

Dimmi tu se è normale...

Imperterrito

12:34 AM  
Blogger Salo ha detto...

Imperterrito, il discorso sul nulla l'hai iniziato tu quando mi hai accusato di superficialità estrapolando una battuta dal mio discorso ben più ampio.

Inutile poi ripetere ciò che già è stato detto e a cui ho già ribattuto: personaggi cattivi li abbiamo pure noi certo, ma almento non abbiamo la colpa di porli al Quirinale, cosa molto più grave. I terroisti iscritti alla Rosa nel Pugno a cui vengono assegnati compiti nell'esecutivo...bhe...quelli invece sono caratteristica davvero tutta vostra...vero D'Elia?

12:53 AM  
Anonymous Berto ha detto...

D'Elia, altro condannato in via definitiva da eliminare...vedi Beppe Grillo e l'iniziativa parlamento pulito, che dovrebbe essere accolta bi-partisan.

5:50 PM  
Blogger Salo ha detto...

CHE, non credo che chi legge il mio blog abbia bisogno di altre prove della tua maleducazione e del tuo vuoto mentale.
Trova altri posti dove lasciare i tuoi escrementi verbali.

8:57 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page