lunedì, luglio 23, 2007


Nazismo islamico a casa nostra!





Con imbarazzo, il Ministro Amato ha dovuto esporre l’operazione della Polizia che ha smascherato a Perugia le attività terroristiche di un imam e dei seguaci della sua moschea. Le forze dell’ordine hanno rinvenuto negli scantinati sostanze chimiche per bombe “sporche” ed altro materiale per attentati non convenzionali.
Un episodio molto inquietante, che conferma come l’Europa sia terra fertile per il Nazismo islamico.
Credo che di fronte a questi delinquenti, di fronte a questi schifosi estremisti che educano perfino i bambini alla violenza contro gli occidentali, due siano i comportamenti stupidi e da evitare: il primo è quello di chi, come certi settori della Lega Nord, generalizza escludendo la possibilità che esista un Islam buono; il secondo è quello della Sinistra tutta, che ancora si ostina a negare l’evidenza di un fanatismo islamico che ci ha dichiarato guerra e che vuole soltanto distruggerci. Tra questi due sciocchi estremi, noi dobbiamo invece riappropriarci del realismo e guardare in faccia il nemico che abbiamo di fronte.
La Lega deve capire che abbaiando contro tutti si rischia di spingere pure le brave persone verso la propaganda dei terroristi.
La Sinistra dovrebbe svegliarsi e capire che non basta regalare la cittadinanza a tutti per poter dire che l’integrazione è avvenuta!
Mentre in Italia tutti si interrogano e nessuno agisce, per fortuna in Europa c’è un uomo serio e capace, che da tempo lavora per la nostra sicurezza e per una collaborazione reale di tutte le forze dell’ordine dei vari stati UE. Sto parlando di Franco Frattini, vicepresidente della Commissione e titolare della delega alla Sicurezza, che in un’intervista di oggi al Giornale afferma: “Dieci giorni fa, e dunque ben prima dell’operazione di Perugia, ho presentato un documento strategico per affrontare a livello europeo il rischio bioterroristico. La Prima cosa da fare è una mappatura dei luoghi di culto, attualmente inesistente. Poi dobbiamo attrezzarci per sapere da dove arrivano i soldi. Un’altra iniziativa che occorre adottare è punire chi incita altri a commettere atti di terrorismo con la stessa rilevanza penale del favoreggiamento diretto. Tutto ciò fa parte di un pacchetto che presenterò ad ottobre in occasione del Consiglio dei Ministri degli Interni.”
Insomma, Frattini sembra essere l’unico che ha capito la vera dimensione del pericolo e che opera con costanza per la sicurezza di tutti. Anche di certi sinistri come Amato, che ancora negano lo scontro di civiltà e difendono l’indifendibile multiculturalismo…




Salo





16 Commenti:

Blogger Cugio36 ha detto...

giuste parole!

Purtroppo si ripresenta il problema già riscontrato in Afghanistan ed in Iraq dove molti dicevano: "Sganciamoci sopra una bella atomica e facciamola finita!" Ma la soluzione corretta non è questa. Dove pochi sbagliano ci sono molti nel giusto, così in iraq come in italia ed il problema è che si tende sempre a generalizzare...

Visto che non ne vuole sapere di cadere speriamo che il nuovo governo apra almeno gli occhi...

12:29 PM  
Blogger Salo ha detto...

Cugio, sull'ultima cosa sono pessimista.
Infatti la Sinistra italiana ha come suo fondante ed esiziale difetto proprio l'abitudine a rifiutare la realtà per rifugiarsi nell'ideologia! Ai vari Dliberto e Mussi non interessa se il multiculturalismo leggero è DI FATTO fallito ovunque (Inghilterra, Olanda, Francia): loro vanno avanti con l'ideologia e progettano di regalare la cittadinanza a chiunque senza alcun controllo.
E' lo stesso procedimento mentale che li induce ancora a sostenere il Comunsmo, nonostante la Storia DI FATTO ci abbia già detto che è una follia criminale schiacciare l'individuo con lo Stato ed il Partito così come soffocare l'economia e negare le libertà. Stesso voltar le spalle, stesso difetto alla base. E potrei farne mille altri di esempi.
...niente da fare...

Grazie della visita!

12:44 PM  
Blogger ^-^AriannA^-^ ha detto...

si avevo ragione a dire che non riesco a seguirti...ora come ora penso ad altro e non alla storia e alla politica!!!è meglio venga tu sul mio blog più spensierato come l'hai definito...io centro poco qua...uff!!!

12:46 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Arianna! Benvenuta sull'Isola!
Non ti preoccupare...verò io a trovarti ;)

12:49 PM  
Blogger ^-^AriannA^-^ ha detto...

grazie del benvenuto...anche se mi sento un pesce fuor d'acqua!!!è meglio venga tu si ne sono pienamente convinta!!!ciao buona giornata!!

12:57 PM  
Blogger ^-^AriannA^-^ ha detto...

visto che sei passato da me mi sono etta fai uno sforzo e passa da lui anche se non capisci molto ciò che scrive...quindi sono passata e ti lascio un saluto...baci!!!

12:45 PM  
Blogger Hoka Hey ha detto...

Condivido pienamente.
Non ho ancora letto 'Eurabia' della Yeor. Mi è bastato quanto Oriana Fallaci riassunse delle tesi di questo libro. Ci proverò prima o poi a leggerlo, ma temo un travaso di bile. Non so se hai già provveduto, ma se così non fosse, non farti sfuggire la copia a 7 euro in abbinamento con Libero da alcuni giorni.
Ciao

2:12 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Arianna! Grazie e baci anche a te!

2:30 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Hoka!
Nemmeno io ho ancora letto "Eurabia", però ho letto le tesi della Fallaci, che bastano e avanzano per esser preoccupati di fronte al Nazismo islamico e soprattutto di fronte al terzomondismo e relativismo della Sinistra di lotta e di governo che ci ritroviamo.

2:32 PM  
Blogger Luca ha detto...

Caro Salo, il fatto è che il Ministro dell'Interno ha emanato una circolare in cui si invita a "chiudere un occhio" alle frontiere, nei confronti di chi entra nel nostro paese. Proprio all'indomani dell'operazione di Perugia dove è stato dimostrato in maniera lampante come anche chi si propone come modello di ottima integrazione (come l'Imam di Perugia) non sempre sia affidabile.

E invece ora tutti avranno più possibilità di entrare e perdersi nei meandri della nostra burocrazia. Come se adesso fosse difficile....
E poi? Sono sconcertato.

Buona pomeriggio.
Luca.

4:09 PM  
Blogger Salo ha detto...

Luca, purtroppo il provvedimento di Amato non mi stupisce: la nostra Sinistra non ammette la verità nemmeno se lampante, finchè non ci va a sbattere...solo che a quel punto ci facciamo male tutti...anche noi...
Con l'integrazione avviene la stessa cosa: non si vuole ammettere che gli islamici danno molti più problemi e che quindi vanno seguiti di più, con maggior attenzione. Amato è solo il prodotto dell'ottusità di chi ancora sostiene un multiculturalismo leggero, ormai fallito ovunque lo si è testato...

Buon pomeriggio

4:14 PM  
Blogger Monica ha detto...

Il punto caro Salo è che Amato si fa vanto di aver sgominato un'organizzazione terroristica ma, in qualità di Ministro, non fa nulla per contrastare la formazione di tali cellule.

Anzi.
E' di oggi lo scoop di Libero secondo cui una circolare ministeriale addirittura semplifica l'ingresso degli extracomunitari in Italia.

Come ho forse già scritto altrove, sarebbe bene che un Ministro dell'Interno comprenda che prevenire è meglio che curare.

Ciao

4:23 PM  
Blogger Salo ha detto...

Carissima Monica, come darti torto?
Il Ministro Amato dovrebbe rifarsi al detto popolare e abbandonare l'ideologia per osservare la realtà.
La realtà ci dice che gli immigrati islamici non sono uguali agli altri e che vanno non abbandonati a se stessi, ma controllati costantemente ed inseriti in un processo di integrazione con tappe serie...altro che ridurre a 5 anni il periodo d'attesa per la cittadinanza...

5:56 PM  
Blogger Andrea_teocon ha detto...

condivido con l'articolo di salo....anche se sono molto più vicino alle posizione della lega che della sinistra ;)

6:46 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Andrea!
Anch'io tra i due son più vicino alla Lega, ma certi esponenti di quest'ultima usano toni e parole che spesso allontanano, spingendolo proprio a Sinistra, l'elettorato moderato.

Ciao

6:55 PM  
Blogger ^-^AriannA^-^ ha detto...

...buonanotte...

11:19 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page