venerdì, giugno 22, 2007


BUSH PIU' POPOLARE DEI DEMOCRATICI!!!





Ecco la notizia scomoda che non sentirete mai in Italia: Bush è più amato del Congresso a maggioranza democratica!
Qui potete leggerla grazie all' "OCCIDENTALE".







Salo

15 Commenti:

Anonymous Farnk77 ha detto...

Questo è il tipico esempio di come un giornale altera la notizia ai suoi fini.
Il sondaggio non è fra Bush e i democratici, ma fra Bush e il congresso,e in America il presidente come istituzione è sempre più popolare del congresso,che agli occhi americani rappresenta il potere centrale,e oggi è ancor più impopolare dopo i vari scandali che ci sono stati.

1:32 PM  
Blogger Salo ha detto...

No Frank non è così: l'Occidentale non ha alterato nulla! Ma l'hai letto l'articolo?? Anzi spiega molto bene che pure Bush non è in forma (32% di popolarità).
Il fatto è che il Congresso a maggioranza democratica è stato eletto meno di un anno fa e già si trova ai minimi storici (14% di popolarità!!!!): questo dato non è normale come tu vorresti farlo passare (anche perchè altrimenti non sarebbe un minimo storico).
Altra cosa che dici poi, la presunta popolarità del Presidente come istituzione, è smentita nel medesimo sondaggio (e anche questo c'è nell'articolo, che mi pare proprio tu non abbia letto): solo il 25% degli americani riconoscono la Casa Bianca come istituzione in cui ripongono fiducia.
E comunque questo è solo uno dei mille esempi che si potrebbero fare di notizie ed informazioni che in Italia non arrivano o comunque non hanno grande spazio, perchè non fanno comodo alla cappa mediatica di Sinistra (giornali e tv pubblica) che ci opprime da sempre.
Altro che potere di Berlusconi...

2:21 PM  
Anonymous Frank77 ha detto...

a parte il fatto che questo sondaggio mi sembra fin troppo catastrofico,ti faccio notare che il 25% è più del 14% e questo non fà che confermare le mie conclusioni.

2:40 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ma il sondaggio non chiedeva: preferite la Presidenza o il Congresso? e nemmeno: preferite Bush o il Congresso democratico?
Il sondaggio era articolato su varie domande: sostiene il presidente Bush? sostiene il Congresso a maggioranza democratica? quale isitituzione americana le ispira più fiducia?
Ciò che emerge è che il tanto infangato Bush ha più seguito del Congresso a maggioranza democratica. Un congresso che raccoglie solo il 14% di sostegno, che, a solo un anno dalle elezioni, è qualcosa di sconvolgente.

"il 25% è più del 14%"

Non son queste le cifre da mettere in relazione, ma piuttosto il 25% raccolto dalla Casa Bianca come istituzione ed il 32% raccolto da Bush come Presidente. Ciò dice che la Presidenza di per sè NON è un'istituzione "facile" e che Bush, nonostante questo, è messo meglio del Congresso a maggioranza democratica, che in un anno non ha legiferato su nulla e si è solo intestardito contro il capo della Nazione.
Del resto non è un caso il fatto che nessun sondaggio dia per strafavorito il partito democratico alle prossime presidenziali...

3:36 PM  
Blogger Marco ha detto...

anche Prodi è messo peggio di Bush!
ma almeno George ha fatto qualcosa per meritarsi questo dissenso.
Romano invece, non ha fatto nulla...gli è bastato star fermo a farsi guardare mentre non faceva nulla...e la gente ha subito capito!

il congresso USA sta facendo la stessa cosa: si sta incaponendo nel trovale gabule machiavelli per dar contro al Capo della White House...risultato? perdita del consenso e peggio del peggio nel governo del Paese!

5:04 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Marco!
Credo che Bush abbia fatto scelte impopolari: se n'è sempre altamente fregato dei sondaggi dell'opinione pubblica e se ha fatto qualcosa di buono è proprio grazie a questo.
Prodi è un caso disastroso di immobilismo nocivo: la sua coalizione è agli ordini dell'ala estrema ed ogni giorno va peggio...
I Democratici americani hanno grosse difficoltà anche a causa delle divisioni interne: non tutti hanno le idee radicali (nel senso di radicalmente sbagliate) della Pelosi e della Clinton...per fortuna...

5:13 PM  
Blogger Salo ha detto...

Gli anonimi che insultano senza motivo, dando sfogo alla loro ignoranza e maleducazione, dando prova del loro vuoto mentale, e non aggiungendo nulla alla discussione, vengono ovviamente cancellati. La mancanza di una firma rende ancor più vigliacco il loro comportamento.
Mi sembra superfluo ribadirlo. Qui si dialoga e ci si scambiano opinioni, anche divergenti, ma nel rispetto reciproco. Gli incivili senza educazione non saranno tollerati.

6:28 PM  
Anonymous Berto ha detto...

Che è successo ti hanno insultato? mah...sondaggi a parte mi dici cosa avrebbe fatto di buono Bush? Posso capire che il Congresso sia impopolare, l'istituzione del presidente in America è sacra! Senza contare che il Congresso di fatto non può decidere nulla autonomamente visti i suoi continui veti, vedi l'ultimo sulle cellule staminali...Mi auguro che nessuno dei suoi familiari sia mai colpito da grave malattia, perchè bloccare la ricerca è da stupidi.

8:23 PM  
Anonymous frank77 ha detto...

dopo aver letto l'articolo devo dire che questo signore ha imparato a scrivere dall'Unità.
Il sondaggio non è fra Bush e il congresso ma fra varie istituzioni,e non ne escono bene ne la presidenza ne il congresso.
Il sondaggio su Bush è un altro sondaggio che non centra niente con questo.

8:54 PM  
Blogger Marco ha detto...

beh, una cosa buona devi riconoscerla: è stato il primo presidente americano a non aver sostituito un dittatore con un altro.
e poichè al peggio non c'è mai fine, questo mi sembra il segno che almeno lui crede in quel che fa e agisce di conseguenza.
per non parlare delle politiche in campo economico che hanno fatto correre gli states in questi anni, meno tasse e più lavoro su tutte.

poi, sai...non siamo mica americani qua...è già abbastanza dura seguire le vicende di casa nostra...figuriamoci sbarcare di là dell'atlantico...

8:58 PM  
Blogger Salo ha detto...

Berto sì, mi hanno insultato senza motivo e senza esprimere nessun argomento sul post. Alla maleducazione non c'è mai fine.

Tornando a noi. Mi chiedi cosa ha fatto di buono Bush. Risponderti mi sembra facile, ma inutile, poichè certo non siamo d'accordo sulla questione del terrorismo: io mi sono reso conto che il nazismo islamico ci ha dichiarato guerra, tu mi sembra di ricordare di no.
Comunque, in questo campo Bush ha risposto con forza e decisione, operando bene con il Patriot Act per la sicurezza dall'interno e rispondendo al terrorismo con la guerra sacrosanta in Afghanistan; poi c'è stata la guerra in Iraq, giusta nella sostanza, ma male orchestrata strategicamente (ma qui la colpa non è di Bush, bensì dei suoi consiglieri militari, che hanno sottovalutato la complessità della situazione irachena).
In politica interna, come ti ha già detto Marco, Bush ha operato una politica fiscale di successo ed ha aumentato i posti di lavoro.
Per quanto riguarda la ricerca sugli embrioni, sono d'accordo con la scelta del veto: 1. non ha senso salvare vite umane distruggendone altre; 2. non sono mai stati raggiunti grandi risultati medici dalle sperimentazioni sugli embrioni; 3. straordinari risultati sono stati raggiunti con le cellule staminali adulte e credo che negli USA come in Italia è questa ricerca che dovrebbe avere tutti i finanziamenti possibili; 4. i successi degli esperimenti sulle staminali adulte e l'omertà in Italia sul fatto che chiunque ha diritto ad usufruirne (parlo per esperienza di un amico di famiglia, che ha scoperto per caso la possibilità di salvare sua figlia con le staminali adulte, mentre tutti i medici avevano sempre taciuto tale possibilità lamentando l'impossibilità di usufruire di quelle embrionali, e anche dopo ostacolando la richiesta dei genitori) sono la prova del fatto che la battaglia a favore della sperimentazione sulle embrionali è tutta ideologica.

Un'ultima cosa. Hai scritto: "l'istituzione del presidente in America è sacra!" Aridaglie! ma allora pure tu commenti prima di aver letto. Proprio qui sta una delle sorprese del sondaggio, che sfata questo mito: solo il 25% degli americani ha fiducia della Casa Bianca in generale...quindi tutta la popolarità di Bush è farina del suo sacco, non luce riflessa!

9:21 PM  
Blogger Salo ha detto...

Frank, ti ho già detto che son tre sondaggi: uno sulla popolarità di Bush (32%); uno sulla popolarità del Congresso a maggioranza democratica (14%); un terzo (che sfata il mito della Presidenza come istituzione intoccabile e prediletta) sulle istituzioni che ispirano più fiducia.

9:23 PM  
Anonymous frank77 ha detto...

Salo i sondaggi sono 2:
uno sulla popolarità di bush,e l'altro su varie istituzioni fra cui il congresso e la presidenza.

1:24 PM  
Blogger Chris ha detto...

inanzitutto,complimenti!blog interessante.
Questi sono solo numeri crudi,di sondaggi simili made in USA ne ho sentiti molti.Purtruppo nessuno è mai andato oltre,cioè un "censimento di di popolarità" diviso tra i vari ceti sociali statunitensi.Sarebbe molto interessante

6:18 PM  
Blogger Salo ha detto...

Chris, complimenti sempre graditi.
Benvenuto sull'Isola!

1:33 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page