sabato, gennaio 20, 2007


8 Commenti:

Anonymous siro ha detto...

Che poi non si sa neanche se sono davvero 67. Libero calcolava che, tra imposte dirette e indirette, questa manica di pagliacci ha già infranto il record delle 100 tasse. Berlusconi, durante la campagna elettorale, diede una definizione scientifica di chi avrebbe votato Unione... ricordi? :-)

11:48 PM  
Blogger Salo ha detto...

Già...ma io non ce l'ho con quelli che l'hanno votato, perchè errare è umano.
Io ce l'ho con quelli che, accecati dal loro odio per Berlusconi, non riescono ad ammettere le cazzate che fa ogni giorni il governo Prodi...e a questi, che sono sì coglioni, va detto: perseverare è diabolico!

9:20 AM  
Blogger Monica ha detto...

E' vero.
Credo anche io che le tasse di Prodi siano più di 67...

Ho saputo che si apperstava a scrivere il libro "I miei primi 65 anni" ma Sircana glielo ha sconsigliato dicendo che avrebbe dovuto dare di sé un'immagine più giovanile.
Prodi, preso dalla smania letteraria, ha così cambiato argomento ripiegando su "Le mie prime 100 tasse".

Ha promesso che se avrà successo, a breve uscirà il sequel.

Ciao Salo

6:09 PM  
Blogger Salo ha detto...

Monica, non dirmi ste cose che poi mi preoccupo ;-)

10:45 PM  
Anonymous Manfredi Zammataro ha detto...

Ciao complimenti per il sito!!!

12:52 AM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Manfredi!
Grazie...

11:58 AM  
Blogger sara man ha detto...

il 27 gennaio è stata la giornata della memoria..ed in quella data anche i nostri cari comunisti si sono fatti avanti..addirittura placido ha letto uno stralcio di "se questo è un uomo" al gala' dei telegatti..????..peccato che durante gli altri 364 gg se lo dimentichino ed inneggino alla distruzione dello stato di israele,indegno e deplorevole con le sua politica attacca-brighe nei confronti dell'indifesa popolazione palestinese..!!!!!?????

7:14 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Sara!
Ciò che dici è perfettamente in linea con l'ipocrisia dei pacifinti (ma comunisti veri) di casa nostra!

8:26 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page