sabato, aprile 14, 2007




Recentemente ho visto al cinema "300", film tratto dal fumetto di Frank Miller, che a sua volta si è liberamente ispirato all'episodio storico della battaglia delle Termopile (480 a.C.).



Il film non ha nessuna pretesa di attendibilità storica, tuttavia per gli sprovveduti potrebbe essere nocivo guardarlo senza aver chiare alcune cose.


Gli Spartani appaiono nel film come uomini liberi, che combattono contro un impero fondato sulla schiavitù di tutti e la tirannia di uno solo (Serse). Questo in parte è vero; tuttavia non possiamo dimenticare (cosa che invece fa il film) che a Sparta i cittadini non coincidevano con gli abitanti.

Per consentire ai cittadini, cioè gli Spartiati, di dedicarsi sempre e solo all’arte della guerra, altri, cioè gli abitanti non cittadini (poiché privi dei diritti politici), dovevano necessariamente occuparsi di tutte le altre attività. Quindi Sparta non era certo la terra della libertà e della democrazia, anzi! Pensate che allora non era una vera democrazia nemmeno chi si proclamava tale (Atene)!

Certo, i Persiani erano politicamente anni luce indietro rispetto ai Greci, però bisogna stare attenti a non idealizzare troppo nemmeno questi ultimi…

Inoltre gli efori del film sono un’invenzione tutta personale di Miller, e nulla hanno a che fare con i veri efori di Sparta, i quali non erano sacerdoti, ma piuttosto magistrati, non erano sempre gli stessi, ma venivano eletti annualmente, e non vivevano isolati su un monte, ma anzi vigilavano su ogni attività della città-stato (dall’educazione dei giovani all’amministrazione della giustizia).

Altra inesattezza riguarda il modo di combattere degli Spartani o, meglio, degli Spartiati: la scena del primo scontro è l’unica corretta, le altre vanno bene per lo spettacolo, ma sono false. Infatti gli Spartiati, come la maggior parte dei Greci, combattevano in formazioni oplitiche compatte, serrate, scudo contro scudo. A maggior ragione questa tecnica fu usata dagli Spartiati nella battaglia delle Termopile, quando erano in netta inferiorità numerica, e disperdersi sarebbe stato fatale.

Quindi la scena del primo combattimento, quando i Greci, compatti, resistono alla carica con gli scudi per poi farsi largo con una spinta all’unisono e con le lance lunghe è storicamente perfetta; al contrario, quelle che seguono per tutto il resto del film sono dal punto di vista storico ridicole, anche se, ripeto, spettacolari.


Rilevate queste inesattezze (e avendone comunque tralasciate altre), ora passo a fare i complimenti.

Infatti nel film ci sono due o tre perle che meritano di essere elogiate.

Prima di tutto, la frase che l’ambasciatore persiano (quello che fa subito una brutta fine) pronuncia all’inizio del film, rivolgendosi a Leonida: “Il Gran Re chiede terra ed acqua”. Questa è un’espressione che passa inosservata, ma che in realtà è perfettamente coincidente con le testimonianze del periodo: Serse chiedeva sempre, oltre alla sottomissione, rifornimenti per le proprie truppe di passaggio e lo faceva esattamente attraverso questa formula: “terra ed acqua”.

Seconda perla: Leonida definisce gli Ateniesi “filosofi effeminati”. Il disprezzo verso Atene è in realtà leggermente anacronistico, perché si accentuò qualche decennio più tardi del 480 a.C. però…glielo possiamo concedere all’amico Frank!

Terza perla: gli Immortali, guardia personale del Gran Re di Persia: esistevano davvero (ovviamente non con quelle brutte facce…), anche se non sono sicuro del loro effettivo impiego alle Termopile.

Quarta perla storica: lo schieramento dei Greci (5000 uomini circa in tutto) fu realmente accerchiato a causa di un tradimento e gli Spartiati (300-400 uomini circa) furono davvero gli unici a rimanere e a sacrificarsi.


Chiudo ribadendo due cose.

Il film resta un capolavoro e le mie sono solo puntualizzazioni storiche, non da cinefilo.

Le pecche storiche così come i particolari corretti sono molti di più, io ho segnalato solo quelli che maggiormente mi hanno colpito.


Consigli finali: dovreste sia godervi il film sia riprendere in mano il libro di Storia e rileggervi uno dei più gloriosi sacrifici nella Storia del nostro Occidente.

Salo

17 Commenti:

Anonymous Lewis ha detto...

Figata sto film!

3:28 PM  
Blogger Monica ha detto...

"Terra e acqua".
Come Prodi!

Anche il nostro attuale governo chiede garanzie per le truppe...quelle ostili però.

Un film sconsigliato dunque ai nostri governanti.

Ciao Salo
...e grazie!

4:22 PM  
Blogger Salo ha detto...

Effettivamente al governo stanno più a cuore i talebani che non i nostri soldati (in Afghanistan con regole d'ingaggio da crocerossine!).

Ciao Monica

4:27 PM  
Anonymous siro ha detto...

Sugli errori storici di 300 ha scritto un articolo interessante Valerio Massimo Manfredi sul penultimo numero di Panorama (se te lo puoi procurare te lo consiglio!).
Io non ho visto il film e non saprei giudicare se è possibile una lettura in termini di sacrificio dell'Occidente. Senz'altro, però, ho visto che Renzo Martinelli (regista del "Mercante di pietre" e "Piazza delle cinque lune") realizzerà presto un film sulla battaglia di Legnano, quando l'islam invasore venne ricacciato indietro e l'Occidente mantenne la propria libertà di cui godiamo ancora oggi.

E infine: bravo, vedo nel post precedente che hai cominciato a mettere le gnocche sul blog :-P

6:48 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Siro! Non sapevo del film su Legnano...allora lo guarderò di sicuro!
Per il post precedente...sì volevo divagare un po'... ;)

11:14 PM  
Blogger Bobo ha detto...

scusate, ma parlate di legnano o di lepanto? xchè sono 2 cose un pochino diverse... Cmq 300 è un gran film, al di là degli errori storici che, si , ci sono ma cmq non sono atroci come ad esempio in "Troy"...

2:52 PM  
Blogger Salo ha detto...

Effettivamente Lepanto è più famosa. Siro?
Bobo, "Troy" era davvero una sofferenza per chiunque avesse letto la vera Iliade...

3:14 PM  
Anonymous Blocco ha detto...

Ragazzi non potete iniziare a parlare di 300 e finire a parlare del governo prodi... voi avete dei seri problemi... ma quando vi fate le seghe a chi pensate? a Bondi??? Il Saloha fatto una recensione di un film... cazzo! per una volta che non parla di politica non provocatemelo!!!

4:18 PM  
Anonymous Blocco ha detto...

X Siro... glielo procuro io il numero di Panorama al Salo...... se non c'è ripiego su "Le Ore"... ok?? ;) lui mi ringrazierebbe di +...

4:20 PM  
Anonymous Berto ha detto...

Salo che bel post! Inorgoglisce il nostro essere storici! Film stupendo, adoro Miller, e secondo me a renderlo più apprezzabile è proprio il fatto che non aveva pretese storiche. Alle tue puntuali correzioni (vengo ora dall'ennesimo esame di storia greca) ne aggiungo alcune.
Innanzitutto ricordiamo che i re a Sparta, almeno in epoca classica, erano due e non uno. I costumi poi non sono fedeli...quei poveracci dei solati greci si portavano addosso dai 30 ai 35kg di armatura, la loro mobilità era scarsa, per non parlare degli elmi che impedivano una visuale adeguata. I 300 del film poi rimasero tali solo alla fine nell'ultimo combattimento, dato che prima erano affiancati dai soliti perieci e da un contingente di tespiesi (e nel film si vede). I persiani poi non vestivano così (Serse sembra un travestito), ma si capisce il volere mettere in risalto l'idoelogia che voleva il sovrano achemenide come un dio. Anche il traditore Efialte fa un pò ridere...sembra la brutta copia di Gollum. Degna di lode la bellissima regina Gorgo..:-). A chi fosse interessato consiglio di leggere Erodoto e un libro su Spatra di Baltrusch (ed. il Mulino). In difesa di Troy, film che cmq mi ha fatto cagare, posso solo dire che era liberamente tratto da Omero, quindi poteva prendersi certe libertà, ma eliminare le divinità è stato un errore. Alexander poi...tentativo lodevole ma mal riuscito.

8:48 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Berto!
Scusa, ma il contingente di appoggio che si vede nel film non è mica di arcadi?
Cmq con Alexander non sarei così duro...
Invece sono pienamente d'accordo su Troy: il grave errore è stato quello di eliminare gli dei, che sono fondamentali per l'intreccio originale dell'Iliade.

9:02 PM  
Anonymous Berto ha detto...

Si è probabile, magari mi sono confuso...anche se l'Arcadia allora era per lo più abitata da quei poveracci degli iloti (che poi si ribelleranno, mettendo fine al potere di Sparta). Alexander è abbastanza curato storicacamente, e Stone voleva il meglio, ma sono evidenti i ridicoli tentativi di renderlo più comprensibile a pubblico d'oltreoceano, la cui conoscenza della storia antica è piuttosto labile (ricordi la scena con Aristotele che spiega al giovane Alex la geografia su un mosaico in cui i nomi geografici sono scritti in inglese?!). Inoltre hanno perso tempo a criticarlo sulle presunte scene omsessuali (?) di Alessandro ed Efestione senza tenere conto della storia in sè, lo stesso Stone ha criticato il pubblico. Troy oltre a togliere le divinità, ha anche distrutto secoli di treagedia classica (Briseide che uccide Agamennone? Paride che scappa con Elena da Troia in fiamme? Menelao ucciso da Ettore? Mah...). Purtroppo i film storici di questo genere non reggono il confronto con il pubblico, per questo ci infilano dentro storie d'amore o cavolate di ogni genere. Almeno ci siamo noi a difendere la realtà dei fatti no?

9:14 PM  
Anonymous Berto ha detto...

P.S. Se ti interessa cmq deve uscire una versione director's cut di Alexander con molti minuti di girato in più...Stone promette meraviglie...mah! Magari un'occhiatina giusto per la Jolie.

9:21 PM  
Anonymous Blocco ha detto...

Rigaz non potete pretendere veridicità storica... questo è uno Splatter, lo sapete???

8:35 PM  
Anonymous Blocco ha detto...

Cazzo è tratto da un fumetto!!!

8:36 PM  
Blogger Salo ha detto...

Blocco, infatti io ho ribadito più volte nel post che il film non pretendeva di essere veritiero.
Non sto accusando nessuno. Ho solo fatto qualche considerazione storiograficamente corretta per chi era incuriosito o aveva qualche dubbio. Tutto qui.
Ciao

11:07 PM  
Anonymous Berto ha detto...

Blocco si sapeva che era tratto da un fumetto, facevo solo notare che era abbastanza curato! Cmq se questo per te è uno splatter mi sa che non vedi molti film horror!

8:44 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page