martedì, gennaio 23, 2007


ANCORA SILENZIO SU LITVINENKO.



La televisione inglese ITV, che in Inghilterra è ancor più seguita della famosa BBC, ha ieri sera mandato in onda un’inchiesta sulle rivelazioni fatte dall’ex ufficiale del KGB Litvinenko, assassinato qualche tempo fa, in merito ai rapporti intercorsi tra Prodi e l’URSS. In particolare, è stato trasmesso un filmato inedito, in cui Litvinenko fa delle accuse ben precise.
La redazione dell’ITV ha cercato, giustamente, di mettersi in contatto con Prodi o con qualche rappresentante della Presidenza del Consiglio, per avere una replica prima della messa in onda. Tuttavia, per tutto il pomeriggio di ieri, né Prodi né i suoi collaboratori hanno risposto alcunché, forse nella speranza di mettere a tacere sul nascere, almeno qui in Italia, l’ennesima accusa al passato della Mortadella.

Ebbene: sembra che, come al solito, ci siano riusciti. Già, perché quella del coinvolgimento del nostro attuale governante con i servizi segreti di una dittatura nemica è certamente una notizia scandalosa; ma, come in passato, gli organi d’informazione del nostro Paese preferiscono tacere, emulando il premier. Al massimo accennano qualcosa come terza o quarta notizia…

Quindi Prodi si libera di pesantissime accuse più che fondate, mentre Berlusconi è stato infangato per anni sistematicamente con varie inchieste che poi non hanno mai provato nulla.

E poi il delinquente sarebbe Berlusconi…






Salo







7 Commenti:

Blogger Monica ha detto...

Per non smentirsi, Prodi e il suo staff diventano primule rosse ogni volta il Premier è chiamato in causa, salvo poi lanciare accuse postume di calunnia.

Servono altre prove del suo coinvolgimento con l'ex Kgb ?

Certo, la tv britannica sarebbe stata più credibile se la scottante informazione l'avesse avuta dallo spirito di La Pira anzichè da un ex colonnello ormai defunto.
Ma tant'è...

Ciao

2:42 PM  
Blogger Luca ha detto...

Salo, sono imbarazzanti in quanto a reticenza.
Non hanno mai risposto a queste accuse, non hanno mai negato, quando sono stati sentiti dalla commissione parlamentare Mitrokin hanno glissato su tutto.
E ancora pretendono di definirsi "la serietà al governo".

Buona serata.
Luca.

Ps: mi sono permesso di linkarti nel mio blog. Spero non ti dia fastidio.

6:28 PM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Luca! Credo che non risponderanno mai, così come non ammetteranno mai che il Comunismo è un male assoluto, tale e quale al Nazismo.
Sono indietro con la Storia, perchè vogliono esserlo e ci rimarranno sempre. Altro che serietà...

Per il link ti ringrazio e contaccambierò al più presto (tra non molto cambierò tutto il template...)

Buona serata!

8:39 PM  
Blogger l'altra rossa ha detto...

A volte la realtà viene falsata.
In una trasmissione un politico di sn, non ricordo il nome nemmeno della controparte,disse che Giovanni Paolo II aveva definito il comunismo un male relativo,mentre il nazismo e il fascismo un male assoluto.
In realtà il Papa definì in comunismo un male necessario...ora vi interrogo.Perchè?

9:51 AM  
Blogger Salo ha detto...

Bella questa Monica... :D

12:22 PM  
Blogger Salo ha detto...

Benvenuta L'altra Rossa!
Sinceramente alla tua domanda non so rispondere...forse intendeva che era stato necessario per battere il Nazismo, nella Seconda Guerra Mondiale...o forse che era stato necessario per far vedere all'uomo quanto sia sbagliato cercare di omologare ogni persona senza lasciarla libera (in questo secondo caso mi sa che noi italiani non abbiamo afferrato, visto che ci sono ancora due partiti comunisti nel nostro Parlamento...!)...

Ciao

12:26 PM  
Blogger l'altra rossa ha detto...

Lo definì un male necessario in quanto come tutti i mali crea occasioni per il bene.
Su questo episodio ho fatto le mie considerazioni da elettore,non ti nascondo che di questa cosa ne ho parlato nella prima mail che ho mandato a Bobo(e sono rimasto sorpreso dalla sua preparazione!)

6:01 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page