mercoledì, gennaio 16, 2008

Che vergogna!
Ha vinto l'ignoranza, ha vinto l'intolleranza: ha vinto il laicismo. Papa Benedetto XVI è stato costretto, dopo manifestazioni, occupazioni ed incivili minacce, ad annullare la sua visita alla Sapienza di Roma. I caproni della sinistra, gli studenti dalla canna facile, i buzzurri, i marxisti hanno posto la parola fine sulla libertà di parola in Italia, perchè se nemmeo l'università, luogo simbolo dello scambio di idee e del dialogo, si salva dal nulla culturale e spirituale, allora davvero siamo alla frutta, come nazione e come democrazia.
Ciò che più mi colpisce è l'arroganza di un attacco tutto ideologico, tutto oscurantista: non avendo argomenti per attaccare il Pontefice, i 67 professori capi della rivolta hanno letteralmente FALSIFICATO una sua vecchia conferenza, accusandolo di essere d'accordo con P. Feyerabend, filosofo che aveva difeso il processo a Galileo, quando al contrario l'allora Cardinal Ratzinger lo aveva semplicemente citato per poi immediatamente prenderne le distanze e addirittura confutarlo! L'evidenza della menzogna operata da questi professori è dunque sotto gli occhi di tutti. Così come sotto gli occhi di tutti è il clima di odio antireligioso, del tutto gratuito, che attraversa l'Europa, arrivando a minare gli stessi concetti di libertà e dialogo di cui essa si bea.
Com'è lontana l'America, dove perfino il grande nemico Ahmadinejad è stato invitato a discutere alla Columbia University, e l'ha potuto fare di fronte a studenti in evidente disaccordo, ma comunque educati, civili e rispettosi dell'opinione altrui, anche della più strampalata ed inaccettabile.
L'Università serve ad ascoltare e dialogare; le trincee e le battaglie dovrebbero avvenire in altri luoghi.
Qualcuno in Italia l'ha dimenticato.
E la colpa non è solo dei talebani laicisti a senso unico (sì, a senso unico, visti i personaggi criminali che quotidianamente vengono ospitati nei nostri atenei, senza che nessuno abbia nulla da ridire!); ma è anche e soprattutto di quella maggioranza di professori che, pur non firmando la lettera della vergogna, pur non partecipando all'azione mafiosa di incerottamento della bocca del Papa, hanno comunque lasciato fare, non hanno reagito: sono stati dei codardi.
E chissà cosa direbbe una paladina della Libertà e una che si è sempre ribellata alle prepotenze, Oriana Fallaci, se fosse ancora tra noi.
Quanto è lontana l'America. Quanto è lontana la libertà.
Affoghiamo nella vergogna.
Old Whig

34 Commenti:

Blogger Bobo ha detto...

mi vergogno, come mai prima d'ora, di essere Italiano.

3:08 PM  
Blogger Markuzzo ha detto...

Mah, secondo me questi personaggi non sanno nemmeno cosa voglia dire la parola laicità (o laicismo, che dir si voglia). Di conseguenza, non sono del tutto d'accordo con te quando parli di vittoria del laicismo, che secondo me anche il laicismo ieri ha perso, e di brutto.
In ogni caso, mi sento di condividere quello che hai scritto, anche se ne dai una visione più politica che morale e coscienziosa, l'esatto contrario del post che ho scritto io, e che sarei ben felice tu leggessi e commentassi, se lo vorrai.

Marco

3:19 PM  
Blogger Marco ha detto...

sai, Matteo...a me di tutto questo, ha scandalizzato proprio ciò di cui tu parli verso la fine di questo post: l'ignavia di coloro che non si sono espressi!

l'Occidente va in frantumi perchè nessuno più ci crede nè ci tiene...nemmeno gli occidentali stessi!
troppo impegnati a predicare la parità di culture...anche se alcune sono più "pari" di altre e queste altre non hanno diritto a dire la loro...

3:42 PM  
Blogger etendard ha detto...

che vuoi fare, in Italia la madre degli stupidi è sempre incinta.
bello il tuo riferimento ad Ahmadinejad e all'uditorio educato negli USA.
ciao

4:30 PM  
Blogger Luca ha detto...

Che figuraccia che abbiamo fatto...

Luca

4:35 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

ciao old,
leggo sempre il tuo blog.
proprio ieri, all'annuncio dato dalla Santa Sede mi ha pervaso una profonda amarezza:
il ricordo di profeti e predicatori, Gesù in primis, che non aspettavano il permesso per parlare alle genti, che non affrontavano il "tempio" solo se tutti li accoglievano a braccia aperte...
personalmente questa rinuncia è prima di tutto un'offesa verso coloro che il Papa lo stavano aspettando. Gli atei e i pagani possono occupare il "tempio" ma vedere il padre della Chiesa che si defila è stato veramente triste

5:40 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

ciao Old,
leggo sempre il tuo blog.
proprio ieri, all'annuncio della Santa Sede, mi ha colto una profonda amarezza: il ricordo di predicatori e profeti, Gesù in primis, che non chiedono il permesso per entrare e parlare, che non affrontano il "tempio" solo se accolti da tutti a braccia aperte.
questa rinuncia offende prima di tutto coloro che il Papa lo aspettavano. Atei e pagani possono tentare di occupare il "tempio", ma vedere il padre della Chiesa che si defila è stata la vera grande delusione

k

5:49 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Bobo, anch'io purtroppo. Credo che dopo questa abbiamo convinto decisamente tutto il mondo che da noi la libertà di parola non esiste, ancor meno all'Università.


Markuzzo, sarò felice di leggere il tuo post. Su laicità e laicismo non sono d'accordo: c'è un'enorme differenza tra i due termini.


Marco, Occidente in frantumi, hai ragione: ma questa è la conseguenza logica della negazione e distruzione delle nostre radici cristiane. Senza passato, non si va da nessuna parte.


Etendard, dagli USA non si finisce mai di imparare...e non perchè loro migliorano, ma semplicemente perchè noi non smettiamo di peggiorare.


Luca, io mi immagino un inglese che oggi accende la tv e sente che qui si lascia parlare liberamente in aula un terrorista delle Brigate Rosse mentre si fa una rivoluzione per scacciare il Papa...pensa che idea potrà farsi del livello di libertà e coerenza nel nostro Paese...!


K, ti ringrazio e capisco il tuo punto di vista, ma forse bisogna considerare due cose: 1) l'Università è luogo importante, centro di cultura certo, ma non ha la rilevanza assoluta del tempio, casa del Signore. 2) la decisione della Santa Sede è stata obbligata: di fronte alla mancanza di sicurezza, alle minacce, e alla latitanza dello stato italiano si è deciso di non cadere nelle provocazioni e di evitare il rischio di scontri tra manifestanti e forze dell'ordine. In fondo la Chiesa deve sempre mettere in cima agli obblighi la pazienza e la moderazione. E poi Benedetto XVI, di fornte agli insulti sgrammaticati di questi talebani laicisti, avrà pensato: chi più giudizio ha più ne usa.

6:23 PM  
Blogger Bobo ha detto...

Se potete, soprattutto gli studenti universitari, firmate e fate firmare l'appello di Magdi Allam: http://www.magdiallam.it/node/1225

6:28 PM  
Anonymous lo stonato ha detto...

La contestata visita del Papa a "La Sapienza"?
Mastella si dimette per l'arresto della moglie?
La paura del Referendum ammesso dalla Consulta?

Aria di tempesta nel nostro paese.
Paura?
Un pò, perchè negarlo.
Non per la tempesta in sè, sia ben chiaro.

Per gli uomini.
Che la preannunciano.
La annunciano.
La santificano.
Ne fanno posizione di rendita.
Ci sguazzano.
E ne creano altre, ad arte pronte e ri-devastare chi non sta con loro.

Ho provato a dare una risposta nel mio blog.
A presto, GB

6:28 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Bobo accolgo l'invito e ti ringrazio di cuore.


Stonato, hai azzeccato il termine: ci sguazzano! Gente come Boselli sfrutta l'odio e l'ignoranza per accendere gli animi e poi questi sono i grandi risultati: fine della libertà di parola.
A presto

6:31 PM  
Anonymous andrea ha detto...

scusate,io sono leggermente fuori dal coro.non amo particolarmente il papa ma sono una persona moderata e non amo le esagerazioni e i fanatismi di alcuna specie.pero' vedo una certa strumentalizzazione da parte del vaticano nel cambio di decisione.io mi chiedo se è possibile che 67 persone decidano per migliaia.perchè vincono quei collettivi e non quelli cattolici?perchè non c'è stato un contromanifesto?scusate,a me qualcosa non torna.riguardo il dittatore iraniano,vorrei fare un ot:ma se veramente è il nemico pubblico numero 1,colui che minaccia l'incolumità del mondo intero....perchè non lo hanno ARRESTATO negli usa???

6:47 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

L'altro ieri un giudice ha legittimato l'occupazione di case sfitte, ieri al Papa è stato impedito di parlare.In due giorni violati due diritti essenziali per l'uomo(libertà e proprietà) senza i quali si scivola nel totalitarismo.
Poi qualcuno si stupisce se i comunisti e l'islam sono molto vicini tra loro: tra totalitarismi...
http://pensieroneoconservatore.ilcannocchiale.it/

Neoconservatore

7:05 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

andrea, Ahmadinejad è stato comunque eletto dal popolo iraniano ed inoltre era presente negli USA a causa di una riunione dell'ONU, quindi come diplomatico.
Per favore, non diciamo sciocchezze.



Neoconservatore, sottoscrivo in pieno il tuo commento.

7:27 PM  
Anonymous Kritikon ha detto...

Pensavo che l'1,48% dei professori ha scatenato una vile zuffa, offrendo pretesto e legittimazione a meno dell'1% degli studenti dell'ateneo fondato da un papa (Bonifacio VIII, credo).
Emblematico lo striscione dove si "urlava" che l'università non era ostaggio del papa.
Infatti, era ostaggio di quattro cretini.

7:38 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Kritikon: la solita minoranza chiassosa ed incivile che sottomette la maggioranza (in gran parte codarda).

7:48 PM  
Blogger nuovopatriota ha detto...

Finanziatemi, cazzo! Allora, lo capiamo o non lo capiamo che c'è bisogno di Nuove Crociate? e io che ci sto a fare qua sennò??

SPADA ALZATA!

+nuovopatriota+
[mai domi! il vero patriota è irriducibile!]

9:41 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

ecco,
direi che, seppur partendo da basi diverse, quello che non torna ad Andrea non torna per nulla nemmeno a me.

moderazione in certi contesti

proclami assoluti in altri

è un "politichese" che dimentica il messagio e privilegia la diplomazia a scapito della purezza spavalda che dovrebbe esplodere da ogni singola "espressione" del padre della Chiesa

troppe ombre, non si salva più nulla

k

10:08 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

riciao old
approfitto della tua disponibilità.

ho letto il testo il cui il Santo Padre cita Galileo e Feyerabend
(http://www.culturanuova.net/
filosofia/testi/
galileo_ratzinger.php)

io non ci vedo una lettura diversa da quella data da quei 67 professori.

ti andrebbe di spiegarlo un po' meglio?

grazie
k

10:29 PM  
Anonymous clem ha detto...

Aver impedito al Papa di andare alla "Sapienza", oltre a rimanere una vergogna indelebile per l'italia,rappresenta una forma di legittimazione per quella teppaglia di studenti fascisti di Firenze che impedirono a Calamandrei e Salvemini di tener lezione.
Ciao old da clem

10:46 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

"moderazione in certi contesti
proclami assoluti in altri"

Ma, k, io resto convinto che tutto dipenda da cosa c'è in gioco...non puoi mettere sullo stesso piano una visita universitaria con un principio inviolabile come per esempio la sacralità della Vita!

11:05 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

Clem, infatti questi sono i classici fascisti rossi...

11:05 PM  
Anonymous Michelangelo ha detto...

Giusto, fascisti rossi.. non s'è mai visto negare il diritto di parola, e pensare che ne fanno un cavallo di battaglia, son veramente una schizofrenia ideologica..
il fatto parla da solo..

1:15 AM  
Anonymous PensieroLiberale ha detto...

Non so chi sia questo "K".
Tuttavia ha fatto un discorso eccezionale.
Condivido pienamente.
Pur restando dalla parte del Pontefice in linea di massima, per onestà devo riconoscere che coloro che tenevano alla presenza del Papa, invece di genuflettersi a questa ingiustizia subita dal capo della Chiesa, dovrebbero risentirsi con esso che non solo non è andato al tempio, ma li ha lasciati addirittura soli dai farisei.
Personalmente q1uando un nemico mi attacca e un amico mi lascia solo,mi offende di più l'atteggiamento dell'amico.

10:10 AM  
Blogger Old Whig ha detto...

Michelangelo, l'ipocrisia di questa gente, pronta a cacciare il Papa dopo aver accolto per decenni terroristi e delinquenti, è pari solo alla loro ignoranza.


PensieroLiberale, credo che sia errato dimenticare il dato principale della vicenda: l'Italia ha permesso che un gruppo di professori sessantottini e di ragazzi ignoranti come capre negasse la libertà di parola al Papa, nella sede più indicata tra l'altro per il dialogo e l'esposizione di tutte le idee.
La rinuncia del Papa entra in gioco in un secondo momento, ed è pienamente giustificata dalla reale possibilità di scontri al suo arrivo, cosa che sarebbe stata alquanto spiacevole ed imbarazzante.

10:59 AM  
Anonymous andrea ha detto...

salo,non dirle tu le sciocchezze...non mi sembra che si vada tanto per il sottile in altre occasioni e altri dittatori sono stati eletti democraticamente,vedi hitler per esempio.

11:32 AM  
Blogger BC. Bruno Carioli ha detto...

Liberi tutti di parlare. Ha ottenuto più attenzione a starsene in Vaticano che se avesse parlato alla Sapienza. Furbi ! chi ?

11:59 AM  
Blogger Old Whig ha detto...

Va bene andrea...

11:59 AM  
Blogger Old Whig ha detto...

Bruno, questo è vero, a discapito degli oscurantisti che gli hanno negato il diritto di parola.
Ma la figuraccia dell'Italia resta...

12:26 PM  
Anonymous andrea ha detto...

salo,mi dispiace ma non sono d'accordo.far vincere 67 buffoni è una scelta assolutamente strumentale.

4:07 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

andrea, se fosse andato lo stesso, qualcuno lo avrebbe accusato di essere un provocatore.

5:00 PM  
Blogger Andrea_Teocon ha detto...

mamma mia che vergogna...un 2008 inziato malissimo per l'italia.

6:56 PM  
Blogger Old Whig ha detto...

AndreaTeocon, peggio non si poteva...!

2:01 AM  
Anonymous andrea ha detto...

qualcuno certamente si.ma tanti altri no.
spiegami perchè si da rilievo soltanto a chi contesta e non a chi approva.te lo dico io:perchè conviene così.Andrea

12:09 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page