sabato, giugno 02, 2007




Fine della decenza.








Siamo giunti al limite del sopportabile. Berlusconi o chi per lui deve solo dire una parola. E noi scendiamo per le strade. A riprenderci la libertà e la democrazia.


Perchè non le abbiamo più. Non è propaganda: poteva esserlo fino a ieri. Oggi è realtà.



Il generale della Guardia di Finanza Speciale era colui che aveva accusato per primo il Ministro Visco di aver operato pressioni e minacce al fine di ottenere il trasferimento immediato dei colonnelli che indagavano su Fassino ed Unipol.


Ebbene: oggi proprio Speciale è stato silurato per decisione del Consiglio dei Ministri, riunito d'emergenza per scongiurare la crisi al Senato.



Dunque: i Ds indagati dalla Guardia di Finanza di Milano per Unipol; i colonnelli di Milano improvvisamente trasferiti senza motivo, l'anno scorso, con una delle prime decisioni del governo Prodi; poi le accuse al Ministro di aver agito illegalmente; ed ora il Consiglio dei Ministri che mette a tacere con un provvedimento vendicativo quelle stesse accuse!


Accuse tra l'altro che erano state confermate in questi giorni da altri alti ufficiali dei Finanzieri.


Proprio per questo il governo era stato messo alle strette in Parlamento dalla CDL.


Ma ora tutto tace.


Il governo non è caduto, Visco ha ancora la sua poltrona (ha solo rinunciato ad una delega). In compenso Speciale è stato silurato. Ipocrita la copertura della proposta per la Corte dei Conti.


Noi volevamo la verità! Ci hanno risposto affossando il principale accusatore.


E la magistratura? Ha ideato processi giganteschi contro Berlusconi, finiti nel nulla. Ora dov'è?


In vacanza.

Come la democrazia.


La decenza?
No, quella è proprio in esilio.










Salo














9 Commenti:

Anonymous Andrea ha detto...

La situazione è realmente molto grave, non so che altro dire, dirò una cosa bnale e altamente inflazionata, ma pensate cosa sarebbe successo se ci fosse stato Berlusconi al Governo etc etc. Giustamente, aggiungo. Come al solito a noi cittadini non resta che guardare gli intrecci di chi crede che la cosa pubblica sia affare personale. Sarò franco, qui il problema è di cultura politica, di modo di pensare, di intendere la res publica: di persone. L'unica soluzione è il cambiamento, l'avere, finalmente anche in Italia, una sinistra normale e accettabile.

Tutti questi provvediamenti possiamo catalogarli ad personam? Ci includerei, inoltre, anche quelli contra personam (che sono molti).

Serietà al Governo.

Saluti

9:58 AM  
Blogger Salo ha detto...

Ciao Andrea. Io spero solo che la gente apra gli occhi. Se li apre, la Sinistra, questa Sinistra, non tornerà al governo per molte, molte legislature.
E' l'unica speranza di nota positiva, in questo disastro di nome esecutivo Prodi.

In un anno molte più leggi ad personam e contra personam di quante ne aveva fatte il centrodestra in 5 di anni.
Serietà al governo.

A presto.

10:49 AM  
Blogger Tolomeo da Lucca ha detto...

Caro Andrea,
il problema è che in Italia una sinistra normale e accettabile richiede che tutta una serie di personaggi lascino la politica e vadano a lavorare. Li vedete Veltroni e D'Alema, Diliberto e rizzo,Prodi e Visco a zappare o fare i salumieri, alla catena di montaggio o in ufficio a sbrigar pratiche? io,no. Dovremo sopportarli sul gobbo come sinistra uffiaciale finchè campano,per cui non ci resta che un'alternativa: fare noi un politica seria e dotata di auctoritas per tornare al Governo della Nazione e rimanervi il più a lungo possibile,mantenendo il consenso come fece a suo tempo la Dc coi suoi alleati. I tempi cambiano ma la cassetta degli strumenti resta quella. Tempora mensura spatiis.

1:57 PM  
Blogger Italian Wisher ha detto...

Grande Salo, Grandeeeeeeeeeeeee!
Sono finalmente riuscito a liberarmi da tutti i miei casini, ad aggiornare il mio blog e a visitare il tuo.
Giustissima posizione, la tua... ma che te lo dico a fare? Tanto già lo sai! Il problema è che ci sono ancora tanti COGLIONI con le fette di salame sugli occhi.
Purtroppo non sono riuscito a dedicare alla vicenda un bel post ricco di contenuti, ma soltanto un accenno nell'articolo sulla festa del " giugno... Berlusconi ha fatto delle dichiarazioni più forti di un terremoto, questo governo non ha più motivo di esistere!
A presto, Fatti sentire quando torni!

2:51 PM  
Blogger Salo ha detto...

Tolomeo, sottoscrivo la tua analisi: la Sinistra italiana è un armadio pieno di vecchi sogni infranti e scheletri nascosti per magistratura compiacente...
Solo il tempo potrà portarci una Sinistra moderna, come quella americana...ma tradurre la parola tempo in un preciso numero di anni è cosa ardua...l'ignoranza e l'inganno son duri a morire.

Saluti occidentali

3:42 PM  
Blogger Salo ha detto...

Wisher, bentornato!
Grazie per i complimenti, anch'io sono sempre superoccupato e faccio molta fatica ad aggiornare il blog...
Ora passo a trovarti.

Ciao

3:44 PM  
Anonymous l'altra rossa ha detto...

Una cosa che aiuta a cancellare o modificare le cose è il tempo.Quindi al voto nn ci andremo.
E' l'unica cosa che mi viene da dire.

4:40 PM  
Anonymous Andrea ha detto...

Ciao Tolomeo,
sono d'accordo con te! Ti posso parlare in privato, sul mio sito trovi l'indirizzo mail!

Scusa Salo se abuso del tuo blog per questa comunicazione! Se Tolomeo mi risponde puoi poi cancellarlo ovviamente!

Saluti a tutti

5:38 PM  
Blogger Salo ha detto...

Altra Rossa, è la cosa più ovvia, ma anche la più vera...

6:04 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page